Ministero della Salute: Concorsi per l’apertura di 553 farmacie

Ogni laureato in Farmacia o Chimica e Tecnologie Farmaceutiche sogna di aprire, un giorno, la sua Farmacia. L’impresa, però, non risulta così semplice e infatti il mestiere di titolare di una farmacista è una di quelle professioni che tuttora possono definirsi “ereditarie”. Ma cosa può fare chi non ha i genitori che possiedono una farmacia?

Se non siete dei tipi disposti a contrarre un matrimonio di interesse sposando un titolare, e non potete permettervi di comprarne una per qualche milione di euro, non vi resta che partecipare al concorso per sedi farmaceutiche! L’avviso di selezione proviene dal Ministero della Salute e coinvolgerà tutte le regioni italiane e le provincie autonome di Trento e Bolzano: attualmente risultano attivi i bandi di concorso per 4 regioni: Sicilia, Umbria, Emilia Romagna e Calabria. Fra qualche riga vi daremo più informazioni sui requisiti per partecipare alla selezione, sul numero delle sedi disponibili e sulle modalità per fare domanda.

Il Ministero della Salute è un dicastero del Governo italiano che ha poco più di 10 ani di vita: è stato infatti istituito nel 2001, a seguito della divisione del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali (detto comunemente Ministero del Welfare), in Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Ministero della Salute. Quest’ultimo si suddivide in 4 Dipartimenti: della Qualità, dell’Innovazione, della Prevenzione e della Comunicazione, e della sanità pubblica veterinaria, della nutrizione e della sicurezza degli alimenti.

 

Il Ministero della Salute ha deciso di creare una piattaforma unica online sulla quale è possibile trovare tutti i bandi del concorso per l’apertura di nuove sedi farmaceutiche.

Per candidarsi è necessario:

  • avere meno di 65 anni;
  • essere laureato in Farmacia o in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche;
  • essere iscritti all’Albo professionale dei farmacisti;
  • non aver ceduto una propria farmacia negli ultimi 10 anni.

Possono candidarsi anche:

  • i titolari di farmacia rurale sussidiata;
  • i titolari di farmacia soprannumeraria;
  • i titolari di esercizio di cui all’art. 5, comma 1, del decreto legge 223/2006, convertito con modificazioni nella legge 248/2006;
  • i soci di una società esclusivamente titolare di farmacia rurale sussidiata o  di farmacia soprannumeraria.

 

Attualmente è possibile presentare domanda in 5 regioni italiane, e ogni candidato può candidarsi per massimo due regioni.

Le sedi disponibili sono le seguenti:

  • Sicilia: 222 sedi farmaceutiche (il bando scade il 12 Febbraio 2012);
  • Calabria: 91 sedi (scadenza: 21 Febbraio 2012);
  • Umbria: 62 sedi (scadenza: 16 Febbraio 2012);
  • Emilia Romagna: 178 sedi (scadenza: 22 Febbraio 2012);

 

Per presentare la domanda di partecipazione occorre innanzitutto registrarsi sulla piattaforma online. Il candidato dovrà anche versare un contributo di partecipazione al concorso. Nel bando relativo a ciascuna regione troverete l’elenco delle sedi farmaceutiche, e l’indirizzo a cui spedire la busta contenente la domanda.

Gli interessati possono andare sulla piattaforma appositamente creata per il Concorso Straordinario per l’apertura delle Farmacie e cliccare sulla regione a cui sono interessati. Si aprirà una pagina dove troverete il bando e la guida alla compilazione della domanda.

Annunci Correlati

Menu