Università di Parma: Concorso per 40 ricercatori

Il sogno di ogni ricercatore è quello di diventare docente di un prestigioso ateneo, continuando il percorso di studi intrapresi all’università e proseguendo le proprie ricerche.

A questo scopo, è necessario seguire un lunga strada che non porta garanzie di impieghi fissi. Se siete interessati a intraprendere questo percorso, considerate le ultime offerte dell’Università di Parma: il reclutamento riguarda 40 ricercatori a tempo determinato, suddivisi in svariati dipartimenti.

L’Università degli Studi di Parma è uno dei principali atenei italiani. È stata fondata nel XII secolo, ed è considerata una delle università più antiche al mondo; inizialmente aveva una specializzazione per le materie giuridiche, ma con il passare del tempo si è aperta a tutti i cicli di laurea, fino a contare 30.000 studenti circa. L’Università di Parma è uno dei pochi atenei italiani a poter vantare la presenza di un campus, con strutture sportive e spazi liberi; è anche dotata di una sua orchestra, di un coro e di un quintetto di fiati. L’attuale rettore è Gino Ferretti, che lascerà il posto a novembre a Loris Borghi.

 

Gli ultimi bandi pubblicati dall’Università di Parma riguardano il reclutamento di 40 ricercatori a tempo determinato, da inserire presso i seguenti dipartimenti dell’ateneo:

  • 2 per il Dipartimento di Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia
  • 2 per il Dipartimento di Bioscienze
  • 2 per il Dipartimento di Chimica
  • 2 per il Dipartimento di Fisica e Scienze della  Terra
  • 2 per il Dipartimento di Economia
  • 2 per il Dipartimento di Farmacia
  • 3 per il Dipartimento di Giurisprudenza
  • 2 per il Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Ambiente e del Territorio
  • 3 per il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione
  • 2 per il Dipartimento di Ingegneria Industriale
  • 2 per il Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società
  • 2 per il Dipartimento di Matematica e Informatica
  • 3 per il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale
  • 2 per il Dipartimento di Scienze Chirurgiche
  • 2 per il Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie
  • 3 per il Dipartimento di Scienze Biomediche, Biotecnologiche e Traslazionali
  • 3 per il Dipartimento di Neuroscienze
  • 2 per il Dipartimento di Scienze degli Alimenti

Il concorso pubblico per aspiranti ricercatori prevede il possesso di determinati requisiti, tra cui il possesso della laurea specialistica e del dottorato di ricerca nel settore specifico di competenza e la conoscenza della lingua inglese. La commissione dell’Università di Parma provvederà a valutare le pubblicazioni presentate dai candidati presso le riviste di settore, che costituiranno una parte importante del punteggio finale. È inoltre previsto lo svolgimento di attività di natura didattica, a carico del ricercatore, per un periodo massimo di ore corrispondenti a 12 crediti formativi universitari, da utilizzare per i corsi di laurea collegati all’ambito della ricerca svolta all’interno dell’ateneo.

Scaricate il bando collegato al dipartimento presso cui volete essere inseriti, compilate la domanda allegata e inviate tutta la documentazione indicata entro il prossimo 22 luglio.

Annunci Correlati

Menu