Polizia locale, concorso per la selezione di agenti e funzionari a Genova

I candidati dovranno presentare la domanda di partecipazione entro il 9 gennaio 2023

Il Comune di Genova ha indetto un concorso pubblico per implementare il corpo di Polizia Locale. Le procedure sono mirate all’assunzione di 49 agenti e 27 funzionari.

Il Comune di Genova ha avviato la selezione per individuare 49 agenti di polizia locale e 27 funzionari. L’ente sta procedendo alla selezione mediante due differenti procedure concorsuali.

La figura di agente di polizia locale svolge attività di vigilanza e controllo di funzioni amministrative di competenza dell’ente di appartenenza dell’operatore ovvero attività di prevenzione e repressione degli illeciti amministrativi, derivanti dalla violazione di Leggi, Regolamenti e Provvedimenti statali, regionali e locali. In particolare, nell’ambito delle proprie competenze, l’Operatore di Polizia locale svolge attività di prevenzione e contrasto di situazioni e comportamenti che incidono sulla “sicurezza urbana”, intesa come bene pubblico relativo alla vivibilità e decoro della città.

I funzionari svolgono attività di tipo gestionale, con correlata assunzione di responsabilità professionale nella programmazione, gestione e sviluppo dei servizi di Polizia locale e di sicurezza urbana e delle risorse assegnate; l’attività svolta può prevedere la direzione di unità operative, il coordinamento di altri lavoratori, con responsabilità, oltreché dei risultati delle attività direttamente svolte, anche di quelle del personale coordinato e di procedimento; l’attività può comportare inoltre l’attuazione di piani d’intervento anche in situazioni di criticità operativa che richiedano autonomia e orientamento al risultato.

Requisiti per accedere al concorso

I candidati dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana, secondo quanto disposto dall’art. 2 del D.P.C.M. 174/1994;
  • Età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • Essere in possesso dei requisiti previsti all’art. 5, comma 2, della legge 7.3.1986, n. 65 per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza e precisamente: godimento dei diritti civili e politici, non avere subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo e non essere stato sottoposto a misura di prevenzione, non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici. Si precisa che nel Comune di Genova tutto il personale appartenente al Corpo di Polizia Municipale è dotato di arma d’ordinanza;
  • Idoneità psico-fisica alle mansioni da ricoprire, che sarà accertata dall’Amministrazione all’atto dell’assunzione. L’idoneità psico-fisica è richiesta anche con riferimento ai requisiti di cui al D.M. 28.4.1998 per il porto d’armi;
  • Non avere riportato condanne penali, né essere a conoscenza di avere procedimenti penali pendenti in corso che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • Per gli aspiranti di sesso maschile, nati entro il 31.12.1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi imposti dalla legge sul reclutamento militare;
  • Non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, prestando un servizio civile in sostituzione di quello militare. Resta salvo quanto previsto dall’art. 15, comma 7-ter, della legge 8.7.1998, n. 230, per coloro che hanno rinunciato allo status di obiettore di coscienza;
  • Non essere stati licenziati o destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione

Requisiti specifici per il ruolo di agente

Coloro che intendono partecipare alla selezione da agente di polizia locale dovranno possedere i seguenti requisiti specifici:

  • Possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado, conseguito previo superamento di un corso di studi di durata quinquennale;
  • Possesso della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione del codice 01 (obbligo di lenti);
  • Acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore. Laddove il requisito richiesto di acutezza visiva sia raggiunto con correzione, deve comunque sussistere un visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10 con almeno 2/10 nell’occhio peggiore.
  • Normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
  • Funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, con percezione voce conversazione a non meno di 8 metri, con non meno di 2 metri per l’orecchio peggiore;
  • Possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi riconducibili a quelli richiesti per il porto d’armi per difesa personale (D.M. 28/4/1998, in G.U. n. 143 del 22/6/1998);
  • Possesso delle qualità fisiche indispensabili per svolgere le funzioni specifiche del ruolo di Agente di Polizia Locale (art. 83 bis Regolamento sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi).

Requisiti concorso da funzionario

I candidati dovranno essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: diploma di laurea in Scienze Politiche o Giurisprudenza o Economia e Commercio conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M. n. 509/99, o corrispondente laurea specialistica/magistrale conseguita con il nuovo ordinamento – secondo l’equiparazione di cui al Decreto del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 09.07.2009, oppure possesso di una delle seguenti Lauree di I livello:

  • 02 Scienze dei Servizi Giuridici D.M.509/1999
  • 31 Scienze Giuridiche D.M.509/1999
  • 15 Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali D.M.509/1999
  • 17 Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale D.M.509/1999
  • 19 Scienze dell’Amministrazione D.M.509/1999
  • 28 Scienze Economiche D.M.509/1999
  • L-14 Scienze dei Servizi Giuridici D.M. 270/2004
  • L- 36 Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali D.M. 270/2004
  • L-18 Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale D.M. 270/2004
  • L-16 Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione D.M. 270/2004
  • L-33 Scienze Economiche D.M. 270/2004.

Inoltre i candidati dovranno avere le seguenti caratteristiche:

  • Possesso della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione del codice 01 (obbligo di lenti);
  • Acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore. Laddove il requisito richiesto di acutezza visiva sia raggiunto con correzione, deve comunque sussistere un visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10 con almeno 2/10 nell’occhio peggiore. Ai fini dell’accertamento del requisito di acutezza visiva, il candidato dovrà produrre un certificato medico rilasciato da una struttura sanitaria pubblica o privata non oltre tre mesi antecedenti la data di convocazione a visita medica;
  • Normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
  • Funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, con percezione voce conversazione a non meno di 8 metri, con non meno di 2 metri per l’orecchio peggiore;
  • Possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi riconducibili a quelli richiesti per il porto d’armi per difesa personale (D.M. 28/4/1998, in G.U. n. 143 del 22/6/1998).
  • Possesso delle qualità fisiche indispensabili per svolgere le funzioni specifiche del ruolo di Funzionario di Polizia Locale (art. 83 bis Regolamento sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi).

Come partecipare alla selezione

Le domande di partecipazione alla selezione, oltreché il versamento della tassa di iscrizione al concorso, dovranno essere redatte esclusivamente per via telematica collegandosi alla pagina web dedicata entro le ore 12 del giorno 09 gennaio 2023.

Si ricorda che per presentare la domanda sarà NECESSARIO essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) oppure della Carta di Identità Elettronica (CIE).

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui