Regione Abruzzo: Concorsi per 44 posti a tempo determinato

Anche se la profezia Maya, fortunatamente per noi, non si è avverata, e il nostro mondo non è terminato ex abrupto,  ciò non significa di certo che dobbiamo abbassare la guardia sui fenomeni naturali che spesso possiedono una potenza devastante. Ti affascina l’idea di poterti occupare di ambiti come la meteorologia e la geologia?

Ben conscio di quanto i danni procurati da un disastro naturale siano spesso tanto più gravi quanto più la catastrofe è imprevista, vuoi contribuire con la tua professionalità ad ipotizzare possibili scenari di rischio idrogeologico per poterli gestire al meglio? Se la natura è la tua passione e l’idea di poterne domare gli aspetti più brutali è la tua aspirazione, non potrai di certo non continuare a leggere: scoprirai di fatti che la regione Abruzzo ha indetto due selezioni pubbliche (con due bandi distinti ma simili, o addirittura uguali, in molte cose) per offrire 32 posti di lavoro.

Quando la terra trema non trema soltanto il suolo che calpestiamo ogni giorno, troppo spesso incuranti di come da  quella terra che supporta e sopporta ogni nostro passo dipenda tutta la nostra vita, ma trema ogni cosa che sulla terra posa e riposa, ogni cosa che alle terra si affida, e tremano tutte le certezze e ci si sente, sia in senso letterale che fuor di metafora, “mancare la terra sotto i piedi”. Come si può reagire ad un evento sconvolgente come il terremoto dell’Aquila? Investendo sempre più sulla scienza così da poter essere sempre meglio preparati a questi disastri naturali. In Abruzzo il cuore pulsante dell’ambito tecnico-scientifico al servizio della regione, è rappresentato dalla Sala Operativa Integrata Regionale e dal Centro Funzionale d’Abruzzo.

 

AGGIORNAMENTO 29 Gennaio 2013:  Come evidenziato sul bando di concorso Il diario della prova a quiz, sarà pubblicato il giorno il giorno 14 marzo 2013 sul link www.regione.abruzzo.it sezione Concorsi.

 

 

I due bandi presentati  dalla regione Abruzzo sono i seguenti:

Un bando si occupa della selezione di 19 unità di personale che verranno impiegate a tempo determinato presso il Centro Funzionale d’Abruzzo. Di seguito la specifica dei posti messi a concorso:

Categoria D3 (2 persone in totale)

  • 2 funzionari tecnici esperti in meteorologia e nivologia

Categoria D1 (8 persone in totale)

  • 1 specialista tecnico in radar meteorologia
  • 2 specialisti tecnici in modellistica idraulica
  • 2 specialisti tecnici in rischio idrogeologico e idraulico
  • 1 specialista tecnico in gestione di sistemi informativi, geografici e territoriali di protezione civile
  • 1 specialista tecnico di pianificazione di emergenza
  • 1 specialista tecnico di sistemi informatici
  • 1 specialista sistema di allertamento, sistema qualità e supporto amministrativo

Categoria C (8 persone in tutto)

  • 2 assistenti sistema qualità e supporto amministrativo
  • 3 assistenti sistema di allertamento multirischio
  • 1 tecnico in pianificazione di emergenza e rischio incendi boschivi
  • 1 contabile

 

L’altro bando serve invece per selezionare 13 persone che verranno assunte presso la Sala Operativa Unificata Regionale della Protezione Civile. Anche questa offerta è a tempo determinato (la durata del contratto offerto da entrambi i bandi è di 12 mesi con possibilità di proroga).

Categoria D1 (1 persona in totale)

  • 1 specialista coordinamento di sala operativa, della gestione dell’emergenza e dei Rapporti interistituzionali

Categoria C (11 persone in tutto)

  • 2 assistenti coordinamento amministrativo di sala operativa
  • 3 assistenti operativoi di pronto intervento di Sala Operativa
  • 2 assistenti coordinamento volontariato
  • 1 assistente viabilità e servizi essenziali
  • 1 assistente telecomunicazioni
  • 1 assistente materiali e mezzi
  • 1 assistente rapporti interistituzionali

Categoria B1

  • 1 autista automezzi protezione civile e servizi generali

 

I requisiti indispensabili per essere ammessi alla selezione corrono principalmente su due binari: quello dell’istruzione e quello della formazione professionale vera e propria. Per poter presentare la propria candidatura per questi bandi sono infatti indispensabili in particolare due requisiti:

  1. Occorre essere in possesso di un titolo di studio che dia accesso ad una facoltà universitaria ossia aver ottenuto, quantomeno, il diploma di scuola media di secondo grado. Qual è la differenza tra chi si presenta alla selezione avendo come titolo di studio il “solo diploma” e chi invece, magari, ha già conseguito anche una laurea? L’importanza del titolo di studio è evidente al momento in cui si devono, metaforicamente ma anche, e soprattutto, praticamente “tirare le somme”.
  2. Serve che il candidato abbia maturato un’esperienza professionale affine alle posizioni per cui si sta candidando: è bene dunque che abbia lavorato presso Stato, Regioni, Enti Locali o presso la rete dei Centri Funzionali per almeno un anno impegnandosi in una collaborazione continuativa

 

Avete letto attentamente l’opportunità che la regione Abruzzo vuole offrire ai vincitori di queste selezioni e, possedendo i requisiti indispensabili per essere selezionati, vorreste avere la possibilità di essere scelti presentando la vostra candidatura? Tenete bene a mente che la scadenza per l’invio delle candidature è il 28 Gennaio 2013.

Annunci Correlati

Menu