Regione lazio: 50 tirocini per lavoratori in condizione di svantaggio

Non è un bel momento storico per l’Italia, ma soprattutto non lo è per voi che in questo momento magari siete in cassa integrazione o in mobilità. Ma in questa spiacevole situazione qualche spiraglio di luce c’è: la Regione Lazio, in collaborazione con altri enti, ha elaborato un programma che prevede l’utilizzo temporaneo di lavoratori in condizione di svantaggio in interventi di formazione finalizzati all’orientamento, alla formazione ed al potenziamento delle competenze presso gli uffici giudiziari della Corte Suprema di Cassazione e la Procura generale presso la Corte Suprema di Cassazione.

Il protocollo di intesa è stato sottoscritto congiuntamente dalla Regione Lazio, dal Ministero della Giustizia, dalla Corte Suprema di Cassazione e dalla Procura generale presso la Corte Suprema di Cassazione. Il programma prevede lo svolgimento di uno o più tirocini per la durata massima e non prorogabile di 12 mesi, e l’orario settimanale sarà di 30 ore a settimana distribuite su 5 giorni o di 36 ore in 6 giorni. Le competenze che i tirocinanti dovranno acquisire riguarderanno, in particolare, attività connesse a movimentazione, fotocopiatura, scansione informatica e fascicolazione di documenti, uso di sistemi informatici di scritturazione, classificazione di atti e documenti, ricerca di dati, collaborazione con le strutture dell’Ufficio, rilevazione ed elaborazione di dati contabili, collaborazione alla conduzione operativa dei sistemi informatici.

 

E’ necessario essere in possesso dei seguenti requisiti per essere tra i 50 candidati che rientreranno nel programma:

  • essere lavoratori percettori di trattamenti di cassa integrazione guadagni e di mobilità, da legislazione ordinaria o da legislazione in deroga
  • Il possesso delle seguenti caratteristiche aumenterà il punteggio in graduatoria:
  • Carichi familiari
  • Possesso del diploma di scuola media inferiore
  • Possesso del diploma di scuola media superiore
  • Possesso del diploma di Laurea
  • Precedenti esperienze attestate nel profilo professionale di “operatore giudiziario” realizzate presso gli uffici giudiziari di competenza dei “soggetti utilizzatori”
  • Precedenti esperienze attestate all’interno di uffici di Amministrazioni dello Stato nell’ambito di progetti di politiche attive del lavoro

 

Per partecipare alla selezione, è necessario inviare la domanda online, corredata dalla documentazione richiesta entro il 17 Marzo 2012. Per maggiori informazioni, consultare il bando sul sito di Portalavoro.it.

Annunci Correlati

Menu