Toscana: finanziamenti a sostegno dell’editoria digitale

L’editoria digitale sta compiendo passi da gigante, affiancandosi all’editoria tradizionale e arrivando persino a superarla, in alcuni settori. Il numero delle testate web dedicate all’informazione online è cresciuto in maniera costante, sia a livello nazionale che locale, attirando un numero sempre maggiore di lettori, sponsor e agenzie pubblicitarie.

Il settore offre anche una crescente opportunità di occupazione, soprattutto per giovani professionisti e imprenditori che intendono investire in un mercato in forte crescita. Il nuovo bando pubblicato dalla Regione Toscana intende finanziarie le attività imprenditoriali della piccola editoria digitale, grazie a interventi a sostegno delle testate web regolarmente registrate nei tribunali.

La Regione Toscana è una delle principali regioni del centro Italia. Bagnata dal Mar Tirreno e divisa in 10 province, il suo capoluogo è Firenze, una delle più importanti città d’arte a livello internazionale. La Regione Toscana vanta una lunga storia di indipendenza: fino al 1861 formava il Granducato di Toscana, dominio di importanti case regnanti come i Medici e i Lorena. Il passaggio al Regno di Sardegna è stato il preludio all’annessione al Regno d’Italia, ma l’identità cultura e linguistica della Regione Toscana è rimasta molto forte, fin dai tempi dell’antica Etruria e dell’Impero Romano. L’attuale presidente della Regione Toscana è Enrico Rossi, in carica dal 2010.

 

Al fine di sostenere l’informazione online e l’editoria digitale, la Regione Toscana ha pubblicato un bando di finanziamento per incoraggiare l’occupazione del settore. Il bando comprende 285mila euro dei fondi destinati alle micro, piccole e medie imprese per incoraggiare le aziende editoriali proprietarie di testate web regolarmente registrate presso un tribunale sul territorio regionale, per avviare programmi di investimento e di produttività.

Per accedere al finanziamento, l’impresa deve effettuare almeno un nuovo contratto nazionale di lavoro giornalistico Fnsi-Fieg a tempo indeterminato. L’obiettivo del bando è quello di favorire l’assunzione dei professionisti nel settore dell’informazione su internet, secondo regole e contratti in linea con l’attuale mercato del lavoro e compensi commisurati all’attività svolta. Il criterio ispiratore è quello dell’equo compenso nel settore giornalistico, così definito dalla legge 233 del 2012

L’erogazione dei fondi sarà gestita dalla piattaforma Sviluppo Toscana, controllata direttamente dalla Regione Toscana. Per partecipare al bando è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Micro, piccola o media impresa titolare di testata giornalistica online, registrata presso un tribunale all’interno della circoscrizione in cui la testata ha la redazione;
  • Iscrizione al registro degli operatori delle comunicazioni (ROC) presso l’AGCOM;
  • Non essere controllati da parte di società o soggetti editoriali che editino anche altre testate;
  • Pubblicazione quotidiana di articoli online, con una media non inferiore ai 10 articoli giornalistici prodotti dalla redazione;
  • I contenuti redazionali devono essere originali e pubblicati esclusivamente online, dotati di un contenuto informativo pari ad almeno il 70% del totale.

 

I finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Toscana possono essere utilizzati per l’adeguamento delle apparecchiature e degli impianti, per l’acquisto di hardware e software, per spese di consulenza. I finanziamenti coprono fino al 60% delle spese sostenute per ogni progetto presentato, per il quale è stabilito un tetto massimo di 80mila euro.

Il bando sarà pubblicato entro Aprile, e sarà possibile iscriversi fin da subito alla richiesta di finanziamenti. Il testo integrale del bando e i relativi allegati saranno pubblicati anche nella Gazzetta Ufficiale, quindi ricordate di controllare frequentemente i rispettivi siti!

Annunci Correlati

Menu