Riapertura concorso Ministero Istruzione per 304 funzionari

Nuovo termine di presentazione della domanda di partecipazione al bando di concorso per 304 posti di funzionari area funzionale III, posizione economica F1. Il contratto è indeterminato e la selezione è rivolta a laureati. Vediamo i requisiti per parteciparvi.

Concorso Ministero d’Istruzione

Riaperto il bando di concorso per i 304 posti per funzionari con scadenza 5 maggio 2022. I posti da assegnare sono così ripartiti:

  • 255 posti per funzionari amministrativo-giuridico-contabili (codice concorso 01);
  • 7 posti per funzionari socio-organizzativo-gestionali (codice concorso 02);
  • 7 posti per funzionari per la comunicazione e per l’informazione (codice concorso 03);
  • 35 posti per funzionari informatico-statistici (codice concorso 04).

Si segnala che il numero dei posti potrà essere incrementato di 648 unità, in base alle risorse finanziarie disponibili.

Requisiti generali

Per concorrere sarà necessario averei seguenti requisiti:

  • avere cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o cittadinanza extra europea, nel caso in cui ricorrano le condizioni di cui all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • avere 18 anni compiuti
  • godere dei diritti civili e politici;
  • essere idonei allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
  • essere in regola nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • fare parte dell’elettorato politico attivo;
  • non avere provvedimenti di destituzione o di dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile, ovvero non essere stati licenziati ai sensi della vigente normativa di legge e/o contrattuale;
  • non avere condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione.

Requisiti specifici

Oltre ai requisiti generali è necessario avere i seguenti requisiti specifici in base al profilo professionale per cui si concorre:

Funzionari amministrativo-giuridico-contabili

  • laurea triennale (L) in scienze dei servizi giuridici (L-14), scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze
    economiche (L-33), scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36), scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (L-37), sociologia (L-40);
  • laurea magistrale (LM) in giurisprudenza (LMG-01), ingegneria gestionale (LM-31), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63), relazioni internazionali (LM-52), scienze dell’economia (LM-56), finanza (LM-16), scienza della politica (LM-62), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76), scienze economiche-aziendali (LM-77), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81), sociologia e ricerca sociale (LM-88), studi europei (LM-90) o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;
  • titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Funzionari socio-organizzativo-gestionali

  • laurea triennale (L) in scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze economiche (L-33), servizio sociale (L-39), sociologia (L-40); scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (L-37), ingegneria industriale (L-9), Ingegneria dell’informazione (L-8);
  • laurea magistrale (LM) in ingegneria gestionale (LM-31), scienze dell’economia (LM-56), finanza (LM -16), scienze economico-aziendali (LM-77), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), sociologia e ricerca sociale (LM-88), o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di Laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;
  • titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

Funzionari per l’informazione e la comunicazione

  • laurea triennale (L) in beni culturali (L-01), filosofia (L-5), lettere (L-10), lingue e culture moderne (L-11), mediazione linguistica (L-12), scienze dei servizi giuridici (L-14), scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), scienze dell’educazione e della formazione (L-19), scienze della comunicazione (L-20), scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36), servizio sociale (L-39), sociologia (L-40);
  • laurea magistrale (LM) in filologia moderna (LM-14), linguistica (LM-39), archivistica e biblioteconomia (LM-5), informazione e sistemi editoriali (LM-19), lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38), metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM-43), relazioni internazionali (LM-52), scienze dell’economia (LM-56), scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità (LM-59), scienze della politica (LM-62), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63), scienze dello spettacolo e produzione multimediale (LM-65), scienze economico-aziendali (LM-77), scienze filosofiche (LM-78), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81), scienze pedagogiche (LM-85), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), sociologia e ricerca sociale (LM-88), studi europei (LM-90), tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91), teorie della comunicazione (LM-92), teorie e metodologie dell’e-learning e della media education (LM-93), traduzione specialistica e interpretariato (LM-94), giurisprudenza (LMG/01) o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;
  • titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

Funzionario informatico-statistico

  • laurea triennale (L) in ingegneria dell’informazione (L-8), scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze e tecnologie fisiche (L-30), scienze e tecnologie informatiche (L-31), scienze matematiche (L-35), statistica (L-41), scienze della difesa e della sicurezza (L/DS), Scienze criminologiche e della sicurezza (L/SC);
  • laurea magistrale (LM) in finanza (LM-16), fisica (LM-17), informatica (LM-18), informazione e sistemi editoriali (LM-19), ingegneria della sicurezza (LM-26), ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27), Ingegneria elettronica (LM-29), ingegneria gestionale (LM- 31), ingegneria informatica (LM-32), matematica (LM-40), metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM-43), modellistica matematico-fisica per l’ingegneria (LM-44), sicurezza informatica (LM-66), scienze statistiche (LM-82), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91), scienze della difesa e della sicurezza (LM/DS01) o corrispondenti laurea specialistica (LS) o diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;
  • titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Si rende noto che i titoli accademici rilasciati dalle Università straniere saranno considerati utili purché riconosciuti equivalenti alle lauree suddette ai sensi dell’art. 38, comma 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 ovvero sia stata attivata la predetta procedura di equivalenza.

Riserve

Si segnala che il 5% dei posti messi a concorso è riservato prioritariamente a favore del personale di ruolo del Ministero dell’istruzione. Inoltre si applicano le riserve a favore dei volontari delle Forze Armate nei limiti delle rispettive complessive quote d’obbligo.

Prove e sedi di svolgimento

Rispetto al precedente bando, sono state eliminate la prova preselettiva e la prova orale. Vengono quindi sostituite con unica prova scritta che consiste in quesiti a risposta multipla articolati come segue:

  • 32 quesiti volti a verificare le conoscenze relative alle materie previste per ogni profilo professionale, conoscenza della lingua inglese (livello B1) e conoscenze delle tecnologie informatiche e digitali;
  • 8 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo. I quesiti descriveranno situazioni concrete di lavoro, rispetto alle quali si intende valutare la capacità di giudizio dei candidati, chiedendo loro di decidere – tra alternative predefinite di possibili corsi d’azione – quale ritengano più adeguata.

Le sedi di svolgimento saranno indicate dal candidato in base ad una tabella regionale di opzioni possibili per ambito regionale o interregionale.

Le sedi saranno le seguenti: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

Le materie di esame saranno specifiche in base al profilo per cui si concorre. Per questo si rimanda al bando.

Come partecipare

Per fare domanda di partecipazione al concorso è necessario registrarsi alla piattaforma .

E’ importante possedere lo Spid e un indirizzo email PEC per accedere alla domanda. Il termine per presentare quest’ultima è il 5 Maggio 2022.

Desirée Picone
Desirée Picone
Si occupa di comunicazione dal 2001. Ha lavorato come redattrice e poi caporedattrice per diverse edizioni della trasmissione “Grande Fratello” e per la trasmissione “Operazione Trionfo” occupandosi anche di montaggio video. E’ stata assistente di produzione nel film “Angeli e demoni” di Ron Howard e autrice del testo della canzone “It’s on me” prodotta dalla Universal Music Group. Si occupa da anni di comunicazione integrata per diversi clienti e collabora come scrittrice per alcuni giornali on line. Realizza cartoni animati a tema ambientale per l’associazione “N’SeaYet”.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui