Comune Roma: Concorso per 90 istruttori e 230 operatori

I concorsi pubblici sono spesso presi d’assalto da una grande quantità di candidati, alla ricerca di una posizione lavorativa favorevole all’interno di qualche struttura o ente della Pubblica Amministrazione.

Tale situazione diventa ancora più accentuata nelle grandi città e nei periodi di crisi occupazionale, come quello che stiamo vivendo: pertanto, è opportuno essere sempre informati sui concorsi pubblici in scadenza e sulle opportunità più favorevoli.

Oggi vi parliamo di due bandi pubblicati da Roma Capitale per l’assunzione a tempo determinato di 90 istruttori dell’organizzazione e di 230 operatori alle rilevazioni sistemiche, in scadenza il 17 maggio.

Roma, la capitale della Repubblica Italiana, gode di una particolare autonomia amministrativa già da alcuni anni. Roma Capitale è il nome dell’ente territoriale speciale entrato in vigore nel 2010, la cui principale funzione è quella di amministrare il territorio comunale di Roma. L’autonomia gestionale della capitale era prevista già dalle riforme costituzionali del 2001, ma sono diventate operative soltanto nel 2009. A differenza della Città metropolitana di Roma, che andrà a sostituirsi alla provincia, Roma Capitale si sostituisce al Comune di Roma. Le sue principali funzioni sono quelle di valorizzare i beni storici e artistici, lo sviluppo urbano ed economico, la protezione civile e l’organizzazione dei servizi urbani.

Gli ultimi bandi pubblicati da Roma Capitale riguardano due selezioni, per titoli ed esami, per il conferimento di 90 posti di istruttori dell’organizzazione delle Pubbliche Amministrazioni (categoria C – posizione economica C1) e di 230 operatori alle rilevazioni sistemiche (categoria B – posizione economica B1), assunti con contratti a tempo determinato dalla durata di 24 mesi. Per partecipare alla selezione è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Diploma di istruzione secondaria;
  • Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea;
  • Età non inferiore ai 18 anni;
  • Godimento ai diritti politici e immunità a condanne penali che impediscano la costituzione di rapporto di lavoro con la PA;
  • Idoneità allo svolgimento delle mansioni da ricoprire;
  • Posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • Non aver subito condanne penali per reati contro la PA.

La prova di preselezione consiste in una valutazione dei titoli presentati, a cui verranno attribuiti determinati punteggi sulla base dei titoli di servizio, i titoli culturali e professionali. Per il bando dei 90 istruttori sono previste una prova scritta e una prova orale su elementi di diritto penale, lingua straniera e strumenti informatici di base; per il bando dei 230 rilevatori, invece, è prevista una prova teorico-pratica su elementi di diritto amministrativo.

Sul sito del Comune potete trovare i testi integrali dei bandi. Per partecipare è necessario inviare la domanda e gli allegati per via telematica, entro il prossimo 17 maggio. È inoltre necessario provvedere al pagamento della tassa concorsuale di 10,33 euro mediante l’utilizzo del codice IBAN fornito da Roma Capitale. I bandi rimarranno attivi soltanto per 10 giorni, quindi è necessario sbrigarsi!

Annunci Correlati

Menu