Concorso scuola straordinario: le nuove regole del Miur

Concorso scuola straordinario: in arrivo nuove regole dal Miur. Obbligo di tampone, ma non per tutti, e nuova autocertificazione. Ecco tutti i dettagli e le nuove indicazioni per lo svolgimento delle prove.

Concorso scuola straordinario: le indicazioni per la ripartenza

Dopo mesi di sospensione, ripartono finalmente i concorsi pubblici, fra cui quello straordinario della Scuola. In base all’adozione dei nuovi protocolli anti-Covid, tuttavia, i candidati dovranno rispettare e seguire nuove indicazioni, diverse in base alle zone. Nello specifico le nuove regole del Miur prevedono l’obbligo di tampone con esito negativo, effettuato entro le 48 ore precedenti la data della prova. Nello specifico, questa regola riguarda i candidati provenienti da zone rosse, anche se gli USR di Marche e delle Provincie di Trento e Bolzano si sono espressi diversamente.

Non solo, oltre all’obbligo di tampone, è prevista anche la presentazione di una nuova autocertificazione. Secondo quanto indicato nella nota del Miur dell’11 febbraio, in particolare, i candidati dovranno attestare la non provenienza da una zona rossa. Sembra inoltre che l’autocertificazione dovrà essere presentata anche dai candidati che provengono da zona rossa e che hanno effettuato il tampone. Come da protocollo Anti-Covid, tutti i candidati non dovranno essere stati sottoposti a quarantena o isolamento domiciliare o avere sintomi influenzali e temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi. E’ inoltre previsto l’obbligo di indossare la mascherina chirurgica.

 

Annunci Correlati

Menu