30 tirocini all’estero con il progetto MOVE ARCI Toscana

Se siete dei giovani disoccupati residenti in Toscana, non perdetevi il nuovo bando pubblicato dall’ARCI Toscana: prevede l’attivazione di 30 tirocini formativi da svolgersi all’estero, un’occasione particolarmente allettante per chi fatica a entrare nel mercato del lavoro ed è interessato alle opportunità offerte dal panorama internazionale. Le candidature per partecipare al progetto MOVE sono aperte fino al 21 febbraio.

L’ARCI è un’associazione di promozione sociale, fondata a Firenze nel 1957. L’Associazione Ricreativa e Culturale Italiana si riconosce nei valori democratici nati dalla lotta contro il nazifascismo. Nata come una federazione di circoli, case del popolo e società mutualistiche che si riconoscevano nei valori della sinistra, attualmente ha la sua sede nazionale a Roma. Nel 1980 ha dato vita anche all’Arcigay, per la difesa della cultura omosessuale; nel corso degli anni ha partecipato alla formazione della Banca Etica e del Forum del Terzo Settore, occupando si promozione culturale, solidarietà sociale e iniziative a difesa dei diritti civili.

L’ARCI Toscana ha pubblicato un bando per l’attivazione di 30 tirocini non retribuiti da svolgersi all’estero, nell’ambito del progetto MOVE (Mobility Opportunities for Vocation adn Employability). I tirocini saranno attivati entro la fine della primavera e avranno una durata di 16 settimane ciascuno. I tirocini formativi si svolgeranno nei settore della green economy, servizi alla persona e ICT e prevedono un corso di lingua propedeutico da effettuarsi nel paese di destinazione dalla durata di una settimana.

 

 

I tirocini dell’ARCI Toscana saranno svolti presso enti o aziende delle seguenti località:

  • Malta
  • Siviglia (Spagna)
  • Jelgava (Lettonia)

 

Per partecipare all’offerta di stage formativi dell’ARCI Toscana è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Età compresa tra i 18 e i 32 anni;
  • Residenza o domicilio nella Regione Toscana;
  • Essere disoccupati o inoccupati o studenti universitari;
  • Essere iscritti al Centro per l’Impiego;
  • Essere in possesso del diploma di istruzione scolastica di secondo grado;
  • Competenza linguistica di livello B1 o superiore in una lingua tra inglese e spagnolo;
  • Competenza informatica di livello 3 o superiore dello standard di certificazione ECDL;
  • Non aver già usufruito di attività di mobilità transnazionale.

 

Al termine del tirocinio formativo verrà rilasciato un attestato di qualifica. Le spese ammissibili per la permanenza all’estero, messe a disposizione dall’ARCI Toscana, riguardano il viaggio, il vitto, l’alloggio e i trasporti locali. L’attivazione dei tirocini è subordinata alla presentazione di uno specifico progetto formativo, in collaborazione con gli enti o le aziende di destinazione.

Scaricate il testo integrale del bando e i moduli da compilare. Inviate tutti i documenti entro il 21 febbraio 2014 alla sede del comitato regionale toscano, tramite consegna diretta o posta elettronica certificata. La commissione di valutazione provvederà ad effettuare dei test scritti psico-attitudinali e di lingua straniera, un test per le competenze informatiche e un colloquio motivazionale prima di stilare la graduatoria finale.

Annunci Correlati

Menu