Progetto Employability 2.0: formazione per 100 neolaureati

Se stai per laurearti o hai conseguito il titolo da poco, avrai certamente valutato la possibilità di fare uno stage presso un’azienda. A frenarti, però, sono le voci sullo “sfruttamento degli stagisti” (quelli che ricevono un rimborso spese sono fortunati) e il timore che per i prossimi 6 mesi dovrai svolgere attività che c’entrano poco con quello che hai studiato o che non ti faranno acquisire nuove capacità.

Pensa invece che oggi una rete di aziende ti offre l’opportunità di seguire un percorso di inserimento nel mondo del lavoro, garantendoti una retribuzione e il supporto di un tutor che giudica il tuo operato e ti spinge a migliorarti. Consel- Consorzio Elis e 20 grandi aziende ad esso associate selezionano 100 giovani per il Progetto Employability 2.0: ognuno di essi passerà 2 anni in 2 realtà aziendali diverse.

Consel- Consorzio Elis è una società consortile non profit a responsabilità limitata, fondata 10 anni fa a Roma, che organizza iniziative di qualificazione post-diploma e post-laurea e corsi di formazione professionale sia in favore dei suoi soci, sia di terzi. Obiettivo di Consel è introdurre i giovani nelle grandi aziende e seguirli durante tutta la loro attività, garantendo loro una formazione continua. Il Consorzio si sovvenziona grazie ai contributi delle aziende ad esso associate, alle borse di studio messe a disposizione dalle imprese, ai contributi pubblici e a quelli dei fruitori dei servizi consortili.

 

Possono partecipare al Progetto Employability 2.0 studenti con età inferiore ai 27 anni, laureati o laureandi (Laurea Magistrale) nelle seguenti discipline: scienze economiche e sociali, tecnico-scientifiche e umanistiche. E’ inoltre necessaria la conoscenza della lingua inglese a livello upper-intermediate.

I laureati dovranno aver ottenuto un voto di laurea non inferiore a 107, mentre ai laureandi, con 27 come media minima dei voti, non mancheranno più di 3 esami dalla laurea e conseguiranno il titolo nei prossimi 6 mesi.

Sono 4 le macro-aree aziendali in cui verranno inseriti i giovani: Vendite, Marketing, ICT e Operationi. Tra le aziende che hanno già aderito all’iniziativa figurano: Birra Peroni, Ericsson, Ferrero, Finmeccanica, Lottomatica, Sky, Wind.

Annunci Correlati

Menu