Formazione per Operatori Socio sanitari a Torino

Formazione per Operatori Socio sanitari a TorinoIl concetto di assistenza al cittadino può esser declinato in vario modo, attribuendogli numerose sfaccettature, ma l’ elemento di connessione è sicuramente da ricercarsi nell’obiettivo da conseguire, ovvero soddisfare i bisogni fondamentali della popolazione e soprattutto garantire un adeguato livello di sviluppo del benessere.

A tal fine nel 1969 viene introdotta una figura essenziale in questo campo, ovvero il c.d. OSS, l’operatore socio-sanitario. Il ruolo e le competenze lavorative proprie dell’OSS si individuano in base alle strutture in cui si inserisce questa figura professionale, che possono essere sia strutture sanitarie, come Asl, cliniche e ospedali, ma anche strutture sociali, quali case famiglia, centri di recupero, case di riposo.

Gli operatori accrescono le proprie conoscenze  tramite un contatti diretto con professionisti del settore. L’attività, infatti,  è di assistenza, quindi non è di tipo decisionale. La Scuola Formazione Educazione Permanente (S.F.E.P.) promuove una serie di bandi volti a selezionare questa tipologia di operatori. La SFEP è un’agenzia formativa della città di Torino che si occupa di un’attività di formazione di base, di aggiornamento per professionisti dell’ambito sociale , sanitario e socio-educativo, nonché svolge attività di analisi dei bisogni rispetto alla formazione delle professioni sociali.

 

[A cura di Clelia Tesone]

 

La nuova iniziativa dell’agenzia è proprio incentrata nella promozione di due corsi di formazione per gli OSS, di cui:

  • uno è riservato esclusivamente a coloro che sono in possesso di una licenza di Scuola Secondaria di Secondo Grado o di Qualifica Professionale o Iscrizione a Facoltà Universitaria italiana statale o riconosciuta. Per tale corso devono essere selezionati non più di quattro allievi;

  • Il secondo è riservato esclusivamente a coloro che sono in possesso solo di una licenza di Scuola Secondaria di Primo Grado o “Dichiarazione di Equipollenza. Sono ammessi al corso non più di 16 allievi.

I soggetti che intendono presentare la domanda di partecipazione devo esser dotati di particolari requisiti:

  • Età superiore ai 18 anni;

  • Disoccupazione o inoccupazione (iscrizione al “Centro per l’Impiego”);

  • Cittadinanza Italiana o di uno stato appartenente all’Unione Europea o possesso di regolare permesso di soggiorno.

 

Tra i candidati saranno selezionati gli allievi tramite una prova, che consiste sia in un test scritto che in un colloquio. Inoltre è indispensabile che i soggetti in questione siano dotati di idoneità sanitaria alla mansione.

 

Gli allievi selezionati dovranno poi seguire un percorso formativo annuale di 1000 ore, suddivise tra studio pratico e teorico. Per conseguire la qualifica professionale di Operatore sanitario, l’allievo dovrà maturare una frequenza ai corsi pari al 90% del monte ore complessivo e sostenere un’esame conclusivo.

 

Annunci Correlati

Menu