IFAD: a Roma al via i nuovi tirocini retribuiti per studenti e neolaureati

Il tirocinio si svolge presso l'Agenzia delle Nazioni Unite

Nuove opportunità formative a Roma: L’IFAD, il ‘Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo’ ha avviato un programma di tirocini retribuiti destinati agli studenti dell’Università e ai neolaureati. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul programma: come inoltrare le candidature, i requisiti richiesti e tutte le indicazioni utili per i candidati.

Tirocini retribuiti a IFAD: i requisiti per partecipare

Il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) ha aperto la selezione per tirocini su Roma, presso l’Agenzia delle Nazioni Unite della durata di 6 mesi.

Per candidarsi al programma è necessario possedere i seguenti requisiti richiesti:

  • essere cittadini di uno degli stati membri dell’Unione Europea;
  • essere studenti universitari e aver già completato due anni di studio, oppure aver conseguito la laurea triennale o specialistica da non più di 12 mesi;
  • aver frequentato o frequentare un corso di studi in materie attinenti al lavoro svolto da IFAD;
  • ottima conoscenza della lingua inglese. La conoscenza di altre lingue ufficiali dell’IFAD costituirà un titolo preferenziale;
  • non avere più di 30 anni.

Oltre alla retribuzione mensile, i partecipanti al programma di tirocinio riceveranno un’indennità di viaggio e alloggio.

Come partecipare alla selezione

Per partecipare ai tirocini basta inviare la propria candidatura redatta in lingua inglese tramite il sito, collegandosi a questa pagina. Le candidature sono aperte nel corso dell’anno e in genere IFAD impiega dai due ai quattro mesi per valutare una candidatura.

Per chi è alla ricerca di nuove opportunità formative, ma non è interessato alle posizioni offerte in IFAD, è possibile consultare questa sezione.

LEGGI ANCHE  Nuovo bando servizio civile febbraio 2024
Potrebbe interessarti anche
Promozione Aziende

Annunci di lavoro

Banner telegram CIL 400x300
Autore
Greta Esposito
Greta Esposito
Copywriter e web editor, ho la fortuna di fare della scrittura la mia professione. Non viaggio mai senza musica in cuffia e amo le maratone di film in bianco e nero. Di cosa non posso fare a meno? Della libertà di gestire il mio tempo per dedicarmi alle mie passioni.