Progetto To GET on EU: 150 Borse dall’ASI Caserta

Mobilità transnazionale: due parole che si fanno sempre più comuni nel linguaggio, un connubio che caratterizza sempre più il futuro dei giovani che imparano ogni giorno, mentre sono impegnati a costruire il proprio futuro, quanto sia necessario saper superare i propri limiti in termini di capacità e abilità e i propri confini in termini di localizzazione geografica.

Progetto To GET on EU 150 Borse con il Programma Leonardo In un mondo dove le distanze sembrano annullarsi, dove l’infinitamente lontano può diventare infinitamente vicino in pochi gesti, è ancora possibile pensare di escludere a priori l’idea di vivere un’esperienza formativa all’estero?

Aver svolto un tirocinio fuori dai confini dell’Italia, nella dura lotta alla conquista di una carriera appagante, sarebbe di certo un’arma in più da giocare: un tirocinio transnazionale è un’esperienza formativa a 360 gradi, un’opportunità capace di darti un’utile formazione personale e soprattutto professionale.

 

Contestualmente al Programma Leonardo il Consorzio ASI Caserta si fa promotore di un grande progetto in partenariato con diversi comuni (come quello di Caserta  e di Teano) e associazioni (come l’Associazione InFormaMentis) . Il nome del progetto in questione è “To GET on EU” : quattro semplici parole, quattro termini brevi e facili da ricordare per indicare un’opportunità difficile da dimenticare.

Per che cosa il Consorzio ASI Caserta sta infatti effettuando la selezione? Per l’attribuzione di ben 150 borse studio per  tirocini transnazionali della durata di 13 settimane da svolgersi in un paese a scelta tra Austria, Francia, Regno Unito, Irlanda, Portogallo, Spagna. Il Consorzio Asi Caserta si rivela perfetto per il ruolo di Ente promotore del progetto sin dall’analisi del suo acronimo che mette in evidenza come l’obiettivo del Consorzio sia incentivare lo sviluppo dell’economia.  ASI sta infatti per Area Sviluppo Industriale: quale ente migliore per offrire a  persone disponibili sul mercato del lavoro la straordinaria opportunità di svolgere un periodo formativo all’estero nel settore della Green Economy?

 

Le 150 borse di mobilità sono infatti offerte dall’ASI al fine di formare, con tirocini professionalizzanti all’estero, diverse figure che operino nell’ambito delle energie rinnovabili: parliamo di figure tra le più disperate, quindi di profili professionali che vanno dagli ingegneri ai progettisti di sistemi dagli esperti in programmazione delle energie rinnovabili ai geometri ambientali, senza trascurare quelle figure che si interessono, trasversalmente, a questo ambito, quindi guardando anche all’assicuratore e all’avvocato ambientale nonché all’esperto giuridico-commerciale di energia rinnovabile. Proprio per la varietà, ma anche per l’alta professionalità delle figure ricercate, per partecipare alla selezione è importante avere i seguenti requisiti fondamentali:

  • diploma di istruzione superiore per i seguenti indirizzi: Istituto Tecnico Industriale ITIS, Istituto Tecnico per Geometri ITG, Istituto Tecnico Commerciale ITC, Istituto Tecnico Agrario, Maturità Classica, Scientifica, Linguistica e Pedagogica
  • laurea triennale o specialistica in ingegneria, economia, giurisprudenza, geologia, agraria, scienze matematiche ed informatiche, architettura, scienze ambientali e disegno industriale, scienze politiche.
  • conoscenza intermedia della lingua inglese o della lingua del paese ospitante

Oltre ai requisiti attinenti alla formazione e preparazione del candidato è importante che chi presenta la domanda di partecipazione alla selezione non sia nè cittadino nè residente nel Paese in cui svolgerà il tirocinio.  Inoltre, il candidato, non deve essre qualcuno che sta contemporaneamente usufruendo di altri finanziamenti per tirocini all’estero, assegnati anch’essi grazie a fondi stanziati dall’Unione Europea, e non deve usufruire, nè in questo momento ne averne fruito in passato, di borse di mobilità Leonardo Da Vinci per tirocini transnazionali.

 

Altri requisiti di cui tener conto? Se vuoi candidarti per una delle 150 borse di mobilità del progetto “To GET on EU” promosso dall’ASI nel programma Leonardo Da Vinci è importante tu non sia iscritto, al momento della partenza, ad alcun corso di studio e che tu sia pienamente disponibile sul mercato del lavoro (ciò significa dunque non avere alcun contratto di lavoro in corso, nè a tempo indeterminato nè determinato, nè un rapporto lavorativo di  qualsiasi altra forma contrattuale).

Possono partecipare alla selezione giovani residenti in tutto il territorio nazionale ma, a parità di punteggio, sarà data preferenza, nell’ordine, in primis ai candidati residenti nei comuni aderenti al partenariato, poi a quelli che abitano nella provincia di caserta ed infine a coloro i quali vivono nelle regioni del mezzogiorno d’Italia.

 

Possiedi i requisiti richiesti e per questo desideri provare a ricevere una delle borse di studio stanziate per il progetto?

Annunci Correlati

Menu