Napoli: bandi per 200 tirocini di inclusione sociale retribuiti

Buone notizie per chi è in cerca di opportunità formative ed occupazionali a Napoli e nelle zone limitrofe: il Comune di Napoli, infatti, ha pubblicato bandi per la selezione di 200 tirocini extracurriculari di inclusione finalizzati all’inserimento lavorativo. Gli avvisi, suddivisi in 10 differenti municipalità territoriali, sono rivolti a persone appartenenti a categorie svantaggiate residenti nella città di Napoli.

Il tirocinio di inclusione si svolge presso la sede dei soggetti ospitanti e ai partecipanti verrà riconosciuta un’indennità di € 500,00 al mese, a fronte di una partecipazione minima ai tirocini del 70% su base mensile (la frequenza è rapportata all’orario previsto dal contratto collettivo applicabile al Soggetto Ospitante).

Tirocini di inclusione sociale: i requisiti

Se si desidera procedere alla candidatura è bene leggere attentamente i bandi pubblicati e i requisiti obbligatori per accedere alla selezione:

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’Unione Europea ovvero di uno Stato Extra UE con
    permesso di soggiorno di lungo periodo o titolare dello status di rifugiato o dello status di protezione
    sussidiaria ai sensi delle vigenti norme di legge;
  • residenza nel territorio dell’Ambito della Municipalità per cui si fa domanda;
  • aver compiuto almeno 16 anni e assolto l’obbligo d’ istruzione;
  • essere in stato di disoccupazione/inoccupazione;
  • essere percettori diretti del Reddito di Cittadinanza o trovarsi in una delle seguenti condizioni di svantaggio (ai sensi del DM 17 ottobre 2017):
    – non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi / 12 mesi / 24 mesi;
    – avere un’età compresa tra i 16 e 24 anni;
    – non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3);
    – dovrà avere più di 50 anni di età;
    – di essere un adulto che vive solo o con una o più persone a carico;
    – di appartenere a una minoranza etnica di uno Stato membro UE e avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un’occupazione stabile;

Requisiti specifici per persone svantaggiate e con disabilità

Per i tirocini di inclusione per le persone svantaggiate maggiormente vulnerabili ogni candidato dovrà dichiarare di trovarsi in una delle seguenti condizioni di vulnerabilità: dipendenza da alcol, dipendenza da sostanze stupefacenti, situazioni familiari difficoltose, ammissione alle misure alternative alla detenzione previste dagli artt. 47, 47- bis, 47-ter e 48 della Legge 26.7.1975, n. 354 come modificati dalla legge 10.10.1986, n. 663, essere vittima di violenza di genere e/o di tratta.

Per i tirocini di inclusione per le persone con disabilità ogni candidato dovrà dichiarare di essere un soggetto diversamente abile ai sensi della legge 68/1999 e dimostrarlo attraverso la presa in carico da parte del servizio sociale professionale e/o del servizio sanitario competente.

Maggiori dettagli sui requisiti richiesti sono visualizzabili in questa sezione.

Come candidarsi ai tirocini di inclusione

Per candidarsi alla selezione per il tirocinio, il candidato dovrà leggere attentamente il bando ed inviare la domanda entro le 24.00 del 24 giugno 2022. Insieme alla domanda, dovranno essere allegati anche i seguenti documenti: fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità,  attestazione di presa in carico da parte del servizio sociale professionale e/o del servizio sanitario competente, dalla quale si evinca la dichiarata condizione di vulnerabilità ovvero di disabilità, attestazione I.S.E.E. in corso di validità alla scadenza dell’avviso e infine attestazione di essere percettore di reddito di cittadinanza (laddove previsto).

Vuoi conoscere altre opportunità di tirocinio in Italia? Consulta questa sezione.

Greta Esposito
Greta Esposito
Copywriter e web editor, ho la fortuna di fare della scrittura la mia professione. Non viaggio mai senza musica in cuffia e amo le maratone di film in bianco e nero. Di cosa non posso fare a meno? Della libertà di gestire il mio tempo per dedicarmi alle mie passioni.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui