Progetto Leonardo Vets in Europe: 37 Borse di Studio

L’ingresso dei laureati nel mondo del lavoro è uno dei problemi che più sta a cuore alla Commissione Europea: a volte i giovani neolaureati faticano a trovare un impiego che rispecchi in pieno la loro professionalità e la loro competenza, nonostante l’apertura del mercato del lavoro in tutti i Paesi membri dell’Unione.

A questo scopo sono nati molti progetti formativi e qualificanti, tra cui il Progetto Leonardo, finanziati direttamente dalla Commissione. Il bando di concorso per neolaureati in discipline veterinarie “Vets in Europe” fa parte del Progetto Leonardo ed è promosso dall’Università degli Studi di Milano.

Il Progetto Leonardo è un programma finanziato dalla Commissione Europea, con l’obiettivo di sovvenzionare i progetti di formazione e di educazione permanente, sviluppando le professionalità dei Paesi membri e del mercato del lavoro. Il programma ha una durata quinquennale ed è pensato appositamente per sostenere i lavoratori europei nel conseguimento di nuove competenze e qualifiche riconosciute in tutta l’Unione; inoltre opera attivamente nel settore della mobilità transnazionale, nel miglioramento degli istituti di professionalizzazione e delle pratiche formative.

 

Il bando “Vets in Europe” è giunto alla settima edizione ed è parte integrante del Progetto Leonardo. Promosso dalla Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano, propone una prima esperienza formativa all’estero presso centri specializzati in ambito europeo, sia pubblici che privati. Il progetto è svolto in coordinazione con altri partner, tra cui gli Ordini professionali dei Medici Veterinari della Regione Lombardia, gli enti di settore specifici, la Federazione regionale dei Medici Veterinari.

Il bando riguarda gli anni 2012-2014 e prevede 37 borse per stage della durata compresa tra le 16 e le 24 settimane. Il concorso è aperto a tutti coloro che sono in possesso di una laurea magistrale conseguita da non più di tre anni nelle seguenti discipline:

  • Medicina Veterinaria;
  • Scienze Biotecnologiche Veterinarie;
  • Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali.
L’obiettivo del progetto è quello di aumentare la professionalità dei neolaureati, grazie a nuove manualità e tecniche applicative, sia per animali domestici che selvatici, nelle seguenti aree di ricerca:
  • Clinica e chirurgia;
  • Oncologica;
  • Benessere animale;
  • Etologia e medicina comportamentale;
  • Nutrizione animale;
  • Diagnostica classica e innovativa;
  • Ricerca di base e applicata.

I neolaureati avranno la possibilità di formarsi attraverso i 16 partner europei del Progetto Leonardo, in sei diversi Paesi (UK, Irlanda, Francia, Germania, Spagna e Portogallo). Il bando è aperto a tutti gli studenti, ma i laureati milanesi hanno la precedenza in caso di parità di giudizio.

Annunci Correlati

Menu