Lavorare in Svizzera: Come Trovare Lavoro nel 2022

Come richiedere il permesso e lavorare in Svizzera

Quante volte vi è capitato di alzarvi la mattina, uscire di casa, andare a comprare il giornale e di avvertire un senso di insoddisfazione, come se vi trovaste a vivere in un posto che non vi appartiene? Andare via dal proprio Paese non è una decisione semplice da prendere, ma per chi non vuole allontanarsi troppo dal Belpaese, c’è un’alternativa decisamente dietro la porta di casa: la Svizzera. Vivere e lavorare in Svizzera non è complesso, anche se è importante tener presente che questo paese non fa parte dell’Unione Europea, ragion per cui la libera circolazione dei lavoratori, principio fondamentale dell’UE, non è valida qui. Ecco allora qualche suggerimento se desiderate trasferirvi e cercare lavoro in questo paese.

Italiani che lavorano in Svizzera: Qualche Numero

Sono molti gli Italiani che hanno la scelto di andare a lavorare in Svizzera negli ultimi anni. Basti pensare che il numero di frontalieri è salito nel secondo trimestre 2021. A fine giugno del 2021 in Svizzera erano quasi 348.000, in aumento del 2,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In Ticino poi, hanno superato quota 71.500, una crescita del 3,5% su base annua. Secondo i dati dell’Ufficio di statistica ticinese, i frontalieri rappresentano più del 30% degli occupati nel cantone, e poco più della metà era domiciliata in Francia, ma il loro numero ha fatto registrare una crescita percentuale inferiore rispetto ai cittadini italiani. Questi ultimi, infatti, sono il secondo gruppo più numeroso il cui numero è salito dell’1,8%.

Lavorare in Svizzera Conviene?

Per quanto riguarda il mercato del lavoro della Svizzera nello specifico le notizie sono ottime: il tasso di disoccupazione è incredibilmente basso (si aggira attorno al 3%) e i salari mensili sono tra i più alti del mondo, pur essendo commisurati a un costo della vita piuttosto elevato.

La Svizzera è uno dei Paesi economicamente più prosperi al mondo. Se si consultano i dati riportati dal Fondo Monetario Internazionale infatti, il reddito pro-capite medio svizzero è intorno a 86.600 dollari e questo paese è uno dei più ricchi d’Europa, con un potere d’acquisto tra i più alti al mondo. Anche il livello di benessere economico offerto non ha molti eguali in Europa: secondo il Global Wealth Report 2021, la ricchezza media per adulto nella Confederazione Elvetica è attorno a 673.962 dollari (circa 667.150 euro).

Di seguito, quindi, alcune indicazioni sullo stipendio medio e sul mercato del lavoro in Svizzera.

Stipendio Medio e Mercato del Lavoro Oggi

Oltre ad avere un tasso di disoccupazione tra i più bassi in Europa (2,4% a marzo 2022), l’occupazione in Svizzera è in crescita costante, sia nel settore dell’industria e delle costruzioni, sia nel settore terziario dei servizi. Anche per chi desidera creare un’impresa, la Svizzera è un paese dove aprire una società può essere vantaggioso, dal momento che le tasse sui redditi sono notevolmente inferiori rispetto a quelle italiane.

Come calcolare il salario medio di un lavoratore in Svizzera? La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) svizzera permette di calcolarlo attraverso una calcolatrice disponibile online, collegandosi a questa pagina.

In Svizzera i salari sono tra i più alti al mondo e in alcuni cantoni è stato introdotto il salario minimo. Secondo l’analisi dei salari, condotta dall’Ufficio Federale di Statistica, il salario medio in Svizzera è di 6.665 franchi lordi al mese per un posto di lavoro a tempo pieno.

Cosa vuol dire Lavorare come “Frontaliere”

I “Frontalieri” sono tutti quegli stranieri che hanno deciso di lavorare in Svizzera e vivere in Italia. Sono per esempio quei cittadini italiani che risiedono vicino ai confini e che si recano in Svizzera per lavoro ma rientrano nel proprio domicilio in territorio italiano in giornata o una volta a settimana. L’Italia e la Svizzera proprio su questo tema hanno siglato un accordo che riguarda l’imposizione fiscale su questi lavoratori (dovrebbe entrare in vigore nel 2023). Questo documento ridefinisce il lavoratore frontaliere: sulla base di questo, è considerato tale un lavoratore che risiede entro 20 km dalla frontiera con la Svizzera e che ogni giorno rientra al suo domicilio. L’accordo deve essere ratificato dal Parlamento Italiano e svizzero per poi entrare in vigore.

Assicurazione e Lavoro in Svizzera

Per lavorare in Svizzera è necessario conoscere anche le tematiche inerenti ai contratti e alle Assicurazioni. In Svizzera esistono tre diversi tipi di contratto di lavoro: quello individuale, quello collettivo e infine il normale. Per avere tutte le informazioni dettagliate e specifiche sulle tipologie di contratti, ma anche sulle assicurazioni contro gli infortuni, i sindacati, le ferie e la malattia e il mercato del lavoro elvetico è possibile consultare il sito dell’autorità svizzera del mercato del lavoro, collegandosi a questa pagina. Qui basterà accedere alla sezione “lavoro” per trovare tutte le notizie relative ai diritti e agli obblighi dei lavoratori e dei datori di lavoro oltre a tutte le indicazioni necessarie sulle diverse tipologie di contratto.

Documentazione Necessaria e Permessi

Come lavorare in Svizzera da straniero? Molto dipende dalla cittadinanza e dal motivo del soggiorno. Il 21 giugno 1999 Italia e Svizzera hanno siglato un accordo sulla libera circolazione, per cui i cittadini di Pesi membri dell’Unione Europea e dell’Associazione europea di libero scambio, possono entrare e svolgere un lavoro e vivere in Svizzera come stranieri. La necessità di un permesso dipende dalla durata dell’attività lavorativa:

  • Lavoro non superiore a tre mesi: in questo caso gli Italiani non sono obbligati a possedere un permesso ma sono comunque tenuti a notificare questa attività, accedendo ad una procedura online, da effettuare prima di cominciare l’attività lavorativa.
  • Lavoro superiore a tre mesi: in questo caso è obbligatorio avere un permesso di soggiorno. Ad occuparsi del rilascio sono i cantoni, ovvero gli Stati federali che compongono la Confederazione Svizzera. Il nullaosta può avere unadurata variabile in base alla durata dell’attività lavorativa e si distingue in: L UE/AELS (permesso di breve durata per lavoro inferiore ad un anno), B UE/AELS (permesso di dimora, per assunzioni della durata di almeno un anno o a tempo indeterminato).

Per richiedere il permesso, il lavoratore deve presentarsi al Comune di residenza e notificare l’arrivo in Svizzera richiedendo il permesso di soggiorno o permesso di dimora. La richiesta del permesso va presentata entro 14 giorni dall’arrivo e prima dell’assunzione.

Disoccupazione e Tasse: Come Funziona?

Se perdi il lavoro in Svizzera hai diritto alla disoccupazione? Per chi si sta facendo questa domanda, la risposta è sì. Per chi perde il lavoro è possibile richiedere l’indennità di disoccupazione, ma solo a determinate condizioni. Di solito si riceve un importo pari al 70% dell’ultimo stipendio, per un massimo di due anni. Ogni mese, infatti, sia i dipendenti che i datori di lavoro in Svizzera versano contributi all’assicurazione contro la disoccupazione. Grazie a questa assicurazione, chi perde il lavoro può essere aiutato finanziariamente fino a quando non ne trova un altro. L’aliquota contributiva è del 2,2% dello stipendio annuo fino a 148.200 franchi, mentre per la parte superiore a questa soglia ammonta all’1%. I liberi professionisti, i membri delle famiglie contadine che lavorano nell’azienda agricola e i pensionati, invece, non devono versare contributi all’AD.

Non tutti però possono accedere alla disoccupazione in Svizzera ed è necessario, infatti, rispettare alcuni requisiti:

  • essere domiciliati in Svizzera;
  • aver contribuito all’AD per almeno 12 mesi negli ultimi due anni;
  • aver esercitato un’attività professionale come dipendente. 

Diversi casi sono previsti per interruzioni del lavoro legate all’educazione dei figli, lavoro all’estero o periodi di malattia. Fondamentale è che ogni persona si informi sui propri diritti quando si iscrive all’ufficio regionale di collocamento.

Principali Portali Lavoro Svizzeri

Per chi è alla ricerca di un impiego in questo paese e ha deciso di trasferirsi o di fare il frontaliere, è possibile consultare alcuni siti per cercare lavoro in Svizzera, quali:

  • www.workandwork.ch è un’importante società svizzera che opera nel settore delle risorse umane, offrendo due diverse tipologie di servizi: da un lato si occupa di fornire alle aziende consulenza nella selezione di personale fisso, dall’altro si propone di fornire personale a prestito a professionisti e aziende che fanno parte del tessuto economico della Svizzera Italiana. Dal sito web dunque è possibile cercare offerte di lavoro e candidarsi per entrambe queste tipologie occupazionali.
  • Job-room.ch è una sezione del sito Area-lavoro ed è dedicato nello specifico alla ricerca del lavoro: da qui è possibile cercare le opportunità di lavoro pubblicate tramite gli uffici di collocamento svizzeri, oltre a reperirne contatti e indirizzi divisi per Cantoni di competenza.
  • www.stelle.admin.ch Per cercare nello specifico lavoro all’interno delle diverse unità della Confederazione svizzera, esiste invece il portale lavoro della Confederazione in cui sono costantemente pubblicate le offerte di lavoro per entrare a far parte dell’Amministrazione federale a diversi livelli, oltre a interessanti opportunità di tirocinio per studenti e laureati.
  • www.tuttojob.ch è una delle principali testate giornalistiche del Ticino che, come altri siti analoghi in altri Paesi offre una sezione specifica dedicata agli annunci di lavoro: qui, con una grafica chiara e pulita, è possibile inserire le caratteristiche del lavoro desiderato nel motore di ricerca e consultare le posizioni aperte nelle aziende della regione.
  • www.indeed.ch Se vi piacciono le cose semplici e preferite lasciarvi guidare dall’istinto piuttosto che pianificare le vostre mosse, Indeed può essere un alleato eccellente nella costruzione del vostro servizio in Svizzera. Si tratta di un portale per la ricerca di lavori di ogni tipologia in qualsiasi ambito professionale, che offre i suoi servizi in numerosi Paesi. Tra cui, ovviamente, troviamo anche la Svizzera.

Tutti gli Annunci di Lavoro in Svizzera

Se siete alla ricerca di un impiego in Svizzera, vi consigliamo caldamente di consultare con attenzione la pagina dedicata alla Svizzera sul portale europeo EURES: si tratta di una pagina aggiornata costantemente che offre una panoramica approfondita e costantemente aggiornata sul mondo del lavoro al di là delle Alpi. Dalle condizioni di lavoro ai canali principali da utilizzare per la ricerca di lavoro, oltre a una sezione apposita dedicata in modo specifico alle opportunità di lavoro disponibili.

Nel corso dell’anno ci sono numerose aziende che in periodi diversi sono alla ricerca di personale per le loro sedi in Svizzera. Alcuni link potrebbero riportare offerte di lavoro un po’ “datate”, ma vi invitiamo in ogni caso ad andare a controllare le posizioni aperte qualora siano state aggiornate.

  • Comitato Internazionale Croce Rossa: si avvale del supporto e della collaborazione di personale proveniente da tutto il mondo, ed è al momento alla ricerca di diverse figure professionali anche in Svizzera.
  • CERN di Ginevra: offre, ogni anno, l’opportunità a diplomati tecnici di svolgere una esperienza di stage in Svizzera, della durata iniziale di 1 anno.
  • Ferrovie Federali La FFS, Ferrovie Federali Svizzere, principale gestore della rete ferroviaria della Svizzera, offre costantemente interessanti opportunità di lavoro per diverse professionalità legate ai diversi ambiti di lavoro dell’azienda.
  • Banca Migros Quale Paese migliore per lavorare in banca se non la Svizzera? Banca Migros, gruppo svizzero, ha pubblicato numerose offerte di lavoro in banca nelle sue sedi in Svizzera.
  • Poste Svizzere Il giallo non è il colore che contraddistingue unicamente le Poste Italiane: è il colore dominante anche del logo della Posta Svizzera, questo è il nome dei servizi postali principali del Paese, che offre numerose opportunità di lavoro alle poste in tutti i cantoni del Paese.
  • Credit Suisse Credit Suisse, società di servizi finanziari svizzera, fondata a Zurigo nel 1856, offre numerose opportunità lavorative a Zurigo e non solo.
  • RSI Televisione Svizzera RSI, acronimo di Radiotelevisione svizzera di lingue italiana, è un’emittente di servizio pubblico svizzera che produce sia programmi radiofonici sia televisivi che vengono trasmessi su tutto il territorio della Confederazione Svizzera e che offre interessanti opportunità di formazione e di stage.
  • Darwin Airlines è una giovane compagnia regionale svizzera nata nel 2003 che offre servizi personalizzati e standard qualitativi molto elevati. La giovane compagnia è costantemente alla ricerca di piloti e personale di volo da assumere all’interno del suo organico.
  • Swiss Airlines è la compagnia aerea nazionale svizzera che ha il suo hub a Zurigo e le sue più importanti sedi a Basilea e a Ginevra, da cui coordina operazioni di volo servendo ben 74 destinazioni in 38 Paesi del mondo. La compagnia offre in diverse città in Svizzera ottime possibilità lavorative e di stage.

Ora che conoscete meglio le politiche del lavoro elvetiche, le procedure per richiedere i permessi e i portali per la ricerca delle offerte, la Svizzera non vi sembrerà più tanto lontana!
Per qualunque informazione, vi consigliamo di consultare a scadenze regolari i diversi siti web nonché la nostra pagina Lavorare in Svizzera per rimanere costantemente aggiornati.

Greta Esposito
Greta Esposito
Copywriter e web editor, ho la fortuna di fare della scrittura la mia professione. Non viaggio mai senza musica in cuffia e amo le maratone di film in bianco e nero. Di cosa non posso fare a meno? Della libertà di gestire il mio tempo per dedicarmi alle mie passioni.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui