730/2023 Precompilato: Aperti gli invii per il modello. Ecco come procedere e le scadenze da ricordare

I contribuenti possono ora accettare, modificare o integrare il modello precompilato 730/2023 attraverso l'area riservata dell'Agenzia delle Entrate. Ecco le istruzioni per l'accesso e le scadenze da tenere a mente per la dichiarazione dei redditi online.

A partire dal pomeriggio di oggi, 11 maggio, è consentito l’invio del modello precompilato 730/2023. Tutti i cittadini che accedono all’area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate hanno la possibilità di accettare il 730 così com’è stato predisposto o di apportare modifiche ai dati e inviarlo successivamente alle modifiche.

È importante ricordare che la dichiarazione precompilata è visualizzabile dal 2 maggio scorso. Da oggi, oltre alla visualizzazione, l’utente può entrare nel dettaglio, accettando i dati e inviando il modello. In questo modo, si può considerare completata la procedura di dichiarazione dei redditi per il 2023.

Per accedere all’area riservata del 730/2023 precompilato, il contribuente può utilizzare una delle seguenti modalità di autenticazione: SPID digitale, Carta d’Identità Elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Una volta effettuato l’accesso, il contribuente ha la possibilità di:

  • Visualizzare e stampare il 730 precompilato.
  • Accettare o modificare i dati contenuti nella dichiarazione, anche integrandoli.
  • Inviare il 730 precompilato online.
  • Effettuare il pagamento delle eventuali somme dovute utilizzando il modello F24, con la possibilità di addebito sul proprio conto corrente bancario o postale, nei casi previsti.
  • Indicare i dati del conto corrente bancario o postale su cui ricevere eventuali rimborsi dovuti.
  • Consultare comunicazioni, ricevute e la dichiarazione presentata.
  • Consultare l’elenco dei soggetti delegati che hanno accesso alla dichiarazione 730 precompilata.

730/2023 precompilato: modifiche e invio

Una volta effettuato l’accesso e visualizzato il proprio modello precompilato 730, se non sono necessarie correzioni o integrazioni, il contribuente può accettarlo senza apportare modifiche. Tuttavia, se alcuni dati o informazioni inserite risultano errati o incompleti, il contribuente ha la possibilità di modificare o integrare la dichiarazione online.

LEGGI ANCHE  Durata e mensilità NASpi: guida all'indennità di disoccupazione

Queste operazioni possono essere eseguite direttamente dall’interessato o tramite un soggetto delegato, come un sostituto, un Caf o un professionista.

Il modello viene considerato accettato se viene trasmesso senza modifiche rispetto ai dati indicati nella dichiarazione precompilata, oppure se il contribuente apporta modifiche che non influiscono sulla determinazione del reddito complessivo o dell’imposta.

Al contrario, la dichiarazione precompilata viene considerata modificata se vengono cambiati i redditi, gli oneri o altre informazioni presenti, oppure se vengono inserite nuove voci non presenti nel modello precompilato.

730/2023 precompilato: come inviarlo dall11 maggio

Dopo aver effettuato l’accesso, il contribuente ha la possibilità di inviare telematicamente la dichiarazione, che sia accettata, modificata o integrata, direttamente all’Agenzia delle Entrate a partire dal 31 maggio. Ecco come procedere:

  1. Accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate.
  2. Fare clic sul pulsante blu con il lucchetto “Area Riservata”.
  3. Si aprirà la finestra “Accedi alla nuova area riservata“.
  4. Una volta eseguito l’accesso, sarete reindirizzati alla pagina “La mia scrivania“, dove potrete vedere una panoramica della vostra area riservata e situazione fiscale.
  5. Fare clic sul banner rettangolare “La tua dichiarazione precompilata“.
  6. Si aprirà la pagina “Dichiarazione precompilata“. Cliccare su “Accedi alla tua precompilata“.
  7. A questo punto, si aprirà la pagina successiva “La tua precompilata“, dove sarà possibile visualizzare il modello 730.
  8. Fare clic su “Modello 730 precompilato“.
  9. Infine, fare clic sul pulsante “Conferma“.
  10. A questo punto, sarà possibile scaricare direttamente il PDF della propria precompilata.
  11. A partire dall’11 maggio, è possibile accettarla così com’è, facendo clic sul pulsante “Accetta 730” (in questo caso, non si apporteranno modifiche o integrazioni).
  12. Oppure, è possibile modificare o integrare il modello con il pulsante “Modifica 730“.
  13. Dopo aver completato le modifiche, sarà possibile inviare la dichiarazione seguendo le istruzioni fornite.
LEGGI ANCHE  Conti pubblici: la corsa alle risorse per garantire gli aiuti fino al 2025

Dichiarazione precompilata: scadenze da ricordare

Ecco alcune importanti scadenze da tenere a mente per la dichiarazione dei redditi online del 2023:

  1. A partire dall’11 maggio 2023, sarà possibile modificare, inviare o accettare senza modifiche il modello precompilato (730 e Redditi) fornito dall’Agenzia delle Entrate.
  2. Il 2 ottobre 2023 è l’ultima data entro la quale è possibile inviare il modello precompilato 730.
  3. Il 30 novembre 2023 rappresenta l’ultimo giorno utile per la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare eventuali correzioni del 730 attraverso il modello Redditi correttivo.

È importante rispettare queste scadenze per assolvere correttamente gli obblighi relativi alla dichiarazione dei redditi del 2023.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.