8.624 posti in arrivo con il nuovo concorso INPS

Le selezioni saranno rivolte a diplomati e laureati

8.624 posti in arrivo con il nuovo concorso INPS: chi fosse interessato alla possibilità di trovare un lavoro presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale tenga allora le antenne ben dritte perché già il 2023 potrebbe essere l’anno buono per l’uscita del bando. Alle selezioni potranno partecipare laureati e diplomati, che potranno candidarsi per ruoli diversi. Di seguito ecco qualche informazione aggiuntiva su questo atteso concorso che garantirà numerosi posti di lavoro a chi sarà selezionato.

Suddivisione dei posti

Gli oltre 8mila posti da assegnare verranno così distribuiti:

  • 5322 unità da inquadrare nella posizione economica C1, tra cui consulenti della protezione sociale
  • 1317 unità da inquadrare in posizione economica C1, a seguito di progressione verticale
  • 666 unità da inquadrare in area B
  • 585 unità da inquadrare in posizione economica B1, a seguito di progressione verticale
  • 416 medici della prima fascia funzionale
  • 75 medici della seconda fascia funzionale
  • 61 dirigenti amministrativi della seconda fascia
  • 44 professionisti tecnico-edilizi di primo livello
  • 49 professionisti legali di primo livello
  • 25 unità da inquadrare in area A
  • 11 insegnanti
  • 10 dirigenti informatici della seconda fascia
  • 7 professionisti statistico-attuariali di primo livello

A questi posti di lavoro se ne aggiungeranno altri. Nello specifico, ci saranno 2.309 assunzioni nel 2023 e 2.062 nel 2024. Le 8.624 assunzioni previste saranno tutte a tempo indeterminato.

Le prove

Non essendo ancora usciti i bandi non si conoscono le prove. Generalmente però i concorsi INPS prevedono sempre una prova preselettiva, utile a scremare il numero degli iscritti, due prove scritte e una prova orale. E’ facile ipotizzare che anche il nuovo concorso seguirà questo iter.

Come partecipare al nuovo concorso INPS 2022

Ancora è presto per svelare le modalità di invio della domanda per partecipare alle selezioni. Gli interessati dovranno allora attendere l’uscita dei due bandi (uno per laureati, l’altro per diplomati) in Gazzetta Ufficiale. Come annunciato da INPS i concorsi saranno banditi tra il 2022 ed il 2024 per cui ci sarà da aspettare ancora un po’ di tempo.

Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui