Archivio posizioni ARCA dell’INPS: un approfondimento

Il progetto rappresenta un importante passo avanti nel riorganizzare il sistema informativo dell'INPS, consentendo una gestione più efficiente delle prestazioni e semplificando le procedure per i cittadini

Il progetto rappresenta un importante passo avanti nel riorganizzare il sistema informativo dell’INPS, consentendo una gestione più efficiente delle prestazioni e semplificando le procedure per i cittadini.

Scopriamo di più in cosa consiste e come accedere.

La necessità dell’Archivio posizioni ARCA

L’adeguamento del sistema informativo dell’Istituto ha evidenziato negli ultimi anni una progressiva complessità, in relazione al crescente numero di procedure informatiche realizzate ed all’esigenza di supportare modalità operative sempre più orientate ad una gestione complessiva dell’utente, a garanzia di risposte di servizio complete ed esaustive.

Punti di crisi nodali sono apparsi la consistente presenza di posizioni anagrafiche plurime riferite allo stesso soggetto, non univocamente definite, nonche’ la coesistenza di procedure applicative sviluppate in ambienti eterogenei che rendono oneroso sia il reperimento delle informazioni per il calcolo della prestazione sia la gestione integrata di un soggetto titolare di più prestazioni.

L’Istituto, al fine di superare i limiti dell’attuale architettura informatica settoriale progettata in funzione di singole applicazioni, ha inserito fra i progetti con obiettivi strategici del triennio 95/97 la realizzazione di un archivio anagrafico unico dei soggetti che hanno o hanno avuto rapporti con l’Istituto.

Il progetto dell’Archivio

Il progetto, denominato “Anagrafica unica” si inserisce tra gli interventi di reingegnerizzazione del sistema informativo, diretti a supportare la riorganizzazione delle attività produttive di sede in “processi di servizio orientati all’utente”. 

L’anagrafica unica e’ funzionale ai prevedibili sviluppi del colloquio telematico con utenti connessi alla rete ed in grado di gestire ulteriori dati, riferibili alla persona, da mettere a disposizione – nel rispetto delle norme sulla “privacy” – in qualsiasi punto del territorio connesso alla rete.

LEGGI ANCHE  Detrazione affitto studenti fuori sede: come funziona per i coinquilini?

In relazione a quanto precede è di tutta evidenza l’importanza che assume la “posizione anagrafica”, che dovrà essere unica, certa, completa di codice fiscale e di tutti i dati essenziali di individuazione della persona; di qui la necessità che ogni operatore assuma un comportamento improntato alla massima responsabilità in sede di acquisizione e variazione di dati anagrafici, tenuto conto dei riflessi estremamente negativi che possono scaturire da un approccio superficiale nella definizione degli stessi.

Particolare rilevanza, infatti, assume la qualità dei dati di cui si tratta, di modo che lo scambio di informazioni con entità esterne avvenga in modo completamente automatizzato, ovvero nel caso di fornitura di servizi con apparecchiature self-service o tramite il sistema automatico PLURITEL di recente attivazione.

Le funzionalità dell’Archivio

Tale archivio, che a regime comprenderà le posizioni anagrafiche presenti in tutti gli archivi di gestione, rappresenta senza dubbio la banca dati nazionale più ricca di informazioni anagrafiche e, quindi, una risorsa strategica primaria sia interna che esterna per i rapporti con tutta la Pubblica Amministrazione.

L’Archivio ARCA, nella sua ulteriore connotazione di archivio di riferimento a tutti gli archivi gestionali, non esaurisce le sue potenzialità in una funzione di ricerca e di aggregazione di informazioni riferite ad un soggetto, ma tramite le applicazioni che verranno successivamente realizzate costituirà l’unico punto di accesso per tutte le procedure applicative, oggi singolarmente richiamabili con modalità estremamente differenziate.

Sarà così possibile evitare a regime l’ingresso nel sistema di posizioni anagrafiche incomplete, con l’indubbio vantaggio di acquisire solo posizioni anagrafiche “validate a priori”, o perchè già presenti e validate in ARCA o perchè inserite in ARCA complete e certe, con modalità operative unificate e con codice fiscale valido, utilizzando anche le potenzialità offerte dai collegamenti telematici con le altre pubbliche amministrazioni (comuni, anagrafe tributaria, camere di commercio, ecc.).

LEGGI ANCHE  CCNL 2024: stato dei contratti rinnovati, attese e aumenti retributivi

La sicurezza dei dati personali

Premesso che l’archivio unico è presupposto indispensabile anche per il rispetto integrale delle disposizioni normative contenute nella legge 31 dicembre 1996, n. 675 sulla “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali”, si precisa che in ARCA è prevista la memorizzazione di ulteriori dati, oltre a quelli precedentemente indicati, che saranno protetti e, quando richiesto, potranno essere resi visibili solo agli operatori interni e/o esterni a tal fine abilitati.

A titolo di esempio si citano: Titoli di studio, attività economica, numeri telefonici, numeri di fax, indirizzi di posta elettronica, indirizzo Internet, nonche’ ulteriori dati personali eventualmente forniti da altre amministrazioni pubbliche o private, ecc.

La ricerca delle posizioni di Archivio

La ricerca può essere effettuata con le cinque diverse chiavi rilevabili dal pannello (ricerca per codice fiscale e dati anagrafici, ricerca per dati anagrafici, ricerca per luogo di nascita, nome e data di nascita, ricerca per sede, cognome e provincia di nascita, ricerca per archivio e numero/codice individuale) e, in relazione a ciascun tipo, sarà tanto più selettiva ed efficace quanti più elementi di selezione verranno forniti al sistema; in ogni caso tutte le opzioni di ricerca, attivabili dalla generalità degli utilizzatori, non eseguono l’elaborazione se la scarsità degli elementi forniti è tale da generare un numero di sinonimi talmente elevato da risultare inutile per una individuazione immediata della posizione che interessa.

A regime, per particolari necessità, sarà previsto un particolare “profilo operatore” che consentirà di eseguire ricerche con un limitato numero di elementi di selezione.

Scopri altri servizi INPS come Pensami INPS, simulatore per pensioni.

LEGGI ANCHE  Quando viene sospesa la NASpI: casi pratici e regole da conoscere

Le potenzialità dell’Archivio posizioni ARCA

Tale archivio rappresenta una risorsa che dovrà essere condivisa da tutti i settori informativi procedurali e dovrà costituire la modalità operativa standard di identificazione del soggetto. In tal modo consentirà una gestione unitaria ed integrata delle molteplici interazioni tra soggetto ed Istituto superando in tal modo la logica della “gestione per prodotto” e favorendo quella della “gestione per soggetto”.

Il progetto apre quindi nuove possibilità al mondo della Pubblica Amministrazione, interessata, per motivi istituzionali, alle informazioni riferite ai soggetti censiti nel sistema informativo dell’Istituto.

Inoltre, nella prospettiva di una Pubblica Amministrazione cablata al servizio dei cittadini ed integrata nel sistema europeo, l’archivio anagrafico realizzato costituisce una risorsa strategica di notevole rilevanza. Infatti, sia per i contenuti che per le soluzioni strutturali ed applicative, si e’ fatto riferimento agli standard europei previsti dal progetto europeo So.Se.Net. (Social security network), che mettono l’Istituto nella condizione di “colloquiare” in modo trasparente con tutti i paesi dell’Unione europea e di proporsi come cogestore di una anagrafica unica condivisa dalla Pubblica Amministrazione, pilastro fondamentale del progetto di “interoperabilità” delle reti proposto dall’AIPA.

Resta aggiornato, scopri di più sui servizi INPS: tra questi c’è SISL, l’intelligenza artificiale che aiuta a trovare lavoro

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.