Concorsi Forze Armate e Polizia, si innalza l’età per partecipare?

La proposta c'è, ecco quali sarebbero i nuovi limiti richiesti

Concorsi Forze Armate e Polizia, si innalza l’età per partecipare? La proposta c’è, avanzata dal presidente della Commissione Difesa alla Camera Nino Minardo in accordo con il Ministro Guido Crosetto. Se diventasse ufficiale, allora, sarebbe una importante notizia per tutti coloro che, ritrovandosi senza lavoro a un’età un po’ più avanzata, potrebbero decidere di intraprendere la carriera militare.

Concorsi Forze Armate e Polizia: cosa chiede la proposta

A oggi l’età per partecipare ai concorsi Forze Armate e Polizia varia dai 24 ai 28 anni. Quali sarebbero invece i nuovi limiti di età richiesti? Eccoli elencati:

  • Esercito: per i volontari in ferma prefissata il limite viene elevato da 24 a 30 anni. Da 28 a 30 anni invece per i volontari in ferma prefissata triennale
  • Polizia e Vigili del fuoco: per partecipare ai concorsi nelle carriere iniziali il limite d’età passerebbe dagli attuali 25 a 30 anni
  • Carabinieri: anche in questo caso limite innalzato a 30 anni per l’accesso alla carriera nell’arma

La richiesta di innalzamento dell’età massima per poter prendere parte ai concorsi Forze Armate e Polizia nasce dall’esigenza di andare incontro a quello che potrebbe essere definito come “progresso sociale” , uniformando quindi la legislatura a molte altre europee e agli stessi Stati Uniti. Senza dimenticare poi che dare la possibilità a molte più persone di prendere parte a questo tipo di selezioni sarebbe anche un modo per aumentare le possibilità di trovare lavoro a coloro che, in età non più adatta per prendere parte ai concorsi, si troverebbero invece nella condizione di farlo.

I dubbi sulla proposta

C’è già chi ha avanzato importanti dubbi su questa proposta, alla luce del fatto che il personale impiegato nelle Forze Armate è già abbastanza “vecchio” rispetto alla media europea. Questa proposta insomma non farebbe altro che alzare ulteriormente l’età media di poliziotti, carabinieri e via dicendo. Si andrebbe quindi in una direzione contraria a un processo di svecchiamento che invece a oggi sembrerebbe invece essere una priorità.

LEGGI ANCHE  Congedo parentale dipendenti pubblici: le novità
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.