Decreto PA bis, previsti nuovi concorsi pubblici e assunzioni

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto PA bis, approvato il 15 giugno 2023 e in vigore dal 23 giugno 2023.

Il Decreto Legge prevede assunzioni nei Ministeri e nella Pubblica Amministrazione, la soppressione dell’ANPAL, norme che interessano il settore sport e l’organizzazione del Giubileo, nonché nuovi bonus per i lavoratori del settore pubblico e l’apertura di numerosi concorsi pubblici. Scopriamo insieme tutte le novità.

Concorso al Ministero della Cultura, 100 nuovi dipendenti non dirigenziali

Il Ministero della Cultura viene autorizzato ad assumerne 100 nuovi dipendenti non dirigenziali a tempo indeterminato, attraverso concorso pubblico. Vengono definiti super funzionari, che percepiranno uno stipendio fino a 70mila euro lordi all’anno. Le retribuzioni elevate dovrebbero attrarre figure professionali che di solito non si candidano per lavorare nella PA preferendo le aziende private, garantendo la partecipazione di esperti altamente qualificati alla procedura concorsuale. Le assunzioni saranno effettuate mediante contratto a tempo indeterminato.

In base a quanto previsto dal CCNL Funzioni Centrali, occorre possedere i seguenti requisiti generali:

  • laurea magistrale;
  • pluriennale esperienza lavorativa in funzioni specialistiche e/o di responsabilità che possono anche richiedere l’iscrizione ad albi professionali;
  • conoscenze altamente specialistiche;
  • competenze adeguate ad affrontare, con elevata consapevolezza critica, problemi di notevole complessità;
  • capacità di lavoro in autonomia accompagnata da un grado elevato di capacità gestionale, organizzativa, professionale atta a consentire lo svolgimento di attività di conduzione, coordinamento e gestione di funzioni organizzativamente articolate di significativa importanza e responsabilità e/o di funzioni ad elevato contenuto professionale e specialistico, implicanti anche attività progettuali, pianificatorie e di ricerca e sviluppo.
LEGGI ANCHE  Aumenti Pensioni a Giugno 2024: novità, scaglioni e arretrati

Di cosa si occupano i super funzionari dell’area EP? Appartengono all’area delle elevate professionalità i lavoratori che svolgono funzioni di elevato contenuto professionale e specialistico e/o coordinano e gestiscono processi articolati di significativa importanza e responsabilità assicurando la qualità dei servizi e dei risultati, l’ottimizzazione delle risorse eventualmente affidate, attraverso la responsabilità diretta di moduli o strutture organizzative.

Previste nuove assunzioni presso il Ministero dell’Istruzione

Il Decreto PA bis aumenta l’organico del Ministero di 2 posizioni dirigenziali di livello generale e di 8 posizioni dirigenziali amministrative di livello non generaleInoltre, il Ministero è autorizzato a reclutare 40 unità di personale, mediante contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, da inquadrare nell’Area dei funzionari del CCNL Comparto Funzioni Centrali 2021. Queste misure scuola nel Decreto PA bis avverranno tramite procedure concorsuali pubbliche o lo scorrimento di graduatorie di concorsi pubblici.

Prevista inoltre la semplificazione delle procedure concorsuali per il personale docente, in attuazione di quanto previsto dal PNRR. Le modifiche ai concorsi riguardano:

  • lo scritto, che per tutta la durata dell’attuazione del PNRR (fino al 31 dicembre 2026), consisterà in una prova con più quesiti a risposta multipla volta all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato in ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese;
  • la prova orale che sarà volta ad accertare in particolare le conoscenze e le competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché le competenze didattiche e l’abilità nell’insegnamento anche attraverso un test specifico.

In arrivo concorsi pubblici Ministero della Giustizia

In arrivo, mediante concorso, 70 assunzioni anche per il Ministero della Giustizia. Parliamo di assunzioni con procedure concorsuali pubbliche, a tempo indeterminato e nei limiti della vigente dotazione organica, di 70 unità di personale dirigenziale di livello non generale. 

LEGGI ANCHE  Decreto agricoltura 2024: novità per le imprese e focus sul fotovoltaico

Nuove assunzioni nel Ministero del Turismo

Il Decreto PA bis prevede anche, per il Ministero del Turismo, l’arrivo di 20 nuove unità. Per le assunzioni, il Governo ha già autorizzata la spesa di 483.888,86 euro per l’anno 2023 e di 893.333,33 euro annui a decorrere dall’anno 2024.

Concorso pubblico Garante Pubblica Amministrazione

E ancora, al fine di rafforzare la capacità amministrativa e l’efficacia dell’attività del Garante per la protezione dei dati personali, al codice in materia di protezione dei dati personali, il tetto dell’organico sale da 200 a 287 unità.

Tra le novità introdotte, il Decreto PA bis riorganizza il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e modifica l’assetto organizzativo dell’Ispettorato nazionale del lavoro. La riorganizzazione prevede di fatto l’addio all’ANPAL, che sarà soppressa e le sue funzioni verranno attribuite al Ministero, a cui vengono trasferite anche le risorse umane, strumentali e finanziarie, ad eccezione del personale appartenente al comparto ricerca, che passa invece all’INAPP, l’Istituto nazionale per l’analisi delle politiche pubbliche.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.