FLY FUTURE 2023: nuovi posti di lavoro per piloti, ingegneri e hostess

Saranno circa 2000 le assunzioni divise tra il settore aerospaziale e spaziale

Torna “Fly Future 2023“, il ciclo di conferenze e incontri con piloti, esperti, manager e professionisti del settore aerospaziale, organizzato dall’Associazione Ifimedia e da Mediarkè, che si terrà il 23 e il 24 maggio 2023 all’Università Europea di Roma, un’opportunità di orientamento e informazione per giovani che abbiano voglia di lavorare nel mondo dell’aviazione e dello spazio, settore che attualmente si sta riprendendo dopo lo stop causato dalla pandemia.

Compagnie aeree, aziende aerospaziali ed enti pubblici civili e militari sono infatti alla ricerca di nuovi professionisti: piloti, assistenti di volo, ingegneri, tecnici, progettisti e informatici.

Nelle due giornate dell’evento, accanto ai numerosi convegni programmati, sarà organizzata un’ampia area espositiva con gli stand di numerose realtà aerospaziali italiane ed estere.

Quali sono le offerte di lavoro in Italia nel settore aerospaziale e spaziale

  • ITA Airways: 1.200 assunzioni, in particolare per piloti e assistenti di volo;
  • NeosAir DolomitiAeroItaliaVoloteaRyanair, SkyAlps e AviaRoma: assunzioni per piloti o per personale di bordo;
  • Aeronautica Militare: bando per 105 allievi ufficiali, di cui 58 nel ruolo di piloti;
  • Gruppo Leonardo: 600 assunzioni nei prossimi due anni per ingegneri, tecnici e informatici;
  • Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC): concorso per 114 posti, in particolare per ingegneri, ispettori di volo e funzionari;
  • Atitech a Napoli, Albatechnics a Forlì e Superjet International a Venezia: un centinaio di assunzioni per il settore della manutenzione dei velivoli commerciali;
  • Società Avio: assunzioni per ingegneri e sistemisti;
  • Società Argotech a Torino: 100 assunzioni tra ingegneri e progettisti;
  • Thales Alenia Space: 10 posti per il nuovo progetto della prima fabbrica orbitante “Rev1”;
  • Agenzia Spaziale Europea (ESA): presto nuovi bandi per 200 assunzioni.
LEGGI ANCHE  Il datore di lavoro può modificare il Piano Ferie dopo l'approvazione?
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Carla Monni
Carla Monni
Giornalista, appassionata di grafica e musicista ormai per diletto. La musica è al centro della mia professione e non solo: da anni affianco infatti la scrittura redazionale alla pratica musicale, spaziando dalla musica jazz al gospel e suonando qua e là con la mia band soul funk.