Premi per dipendenti pubblici: come ottenere gli incentivi

In questo articolo, esploreremo i premi che possono ricevere i dipendenti statali meritevoli e le disposizioni previste dalla nuova direttiva in termini di ricompense

In questo articolo, esploreremo i premi che possono ricevere i dipendenti statali meritevoli e le disposizioni previste dalla nuova direttiva in termini di ricompense.

Quali premi ottengono i dipendenti pubblici meritevoli

La nuova direttiva firmata dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo in data 28 novembre 2023, spiega i nuovi criteri di valutazione della performance e del merito dei dipendenti pubblici.

Chi viene valutato positivamente come “miglior performer” nel complesso, ha diritto a delle premialità economiche e non solo.

Incentivi economici e altri riconoscimenti

I premi che possono ricevere i dipendenti PA valutati positivamente per competenza e merito sono diversi.

In primis, vi è la possibilità di ottenere incentivi economici. Infatti come sancito nelle Linee guida n. 5 del 2019, oltre che nella nuova direttiva del 28 novembre 2023, i dipendenti pubblici hanno diritto a:

  • erogazione del trattamento accessorio in linea con quanto previsto dagli accordi sindacali e dai loro specifici CCNL;
  • meccanismi di incentivazione e rewarding attivati in seguito alla misurazione e valutazione della performance individuale, ossia premi economici sullo stipendio.

Oltre ai vantaggi monetari che impattano direttamente sulla retribuzione, vi sono anche altre premialità da considerare.

Pertanto, le indicazioni del Ministero affiancano ai tradizionali meccanismi economici diversi vantaggi per i dipendenti pubblici, come la possibilità di puntare sulla formazione continua grazie a programmi specifici a loro indirizzati.

Tra questi rientrano:

  • implementazione dell’attività di coaching e mentoring individuali, percorsi formativi di elevata qualità orientati allo sviluppo e alla crescita professionale;
  • introduzione di riconoscimenti a livello reputazionale all’interno dell’organizzazione per i “best performer”, come ad esempio identificare il “miglior dipendente del mese”;
  • riconoscimento del ruolo di formatori interni per i “best performer”.
LEGGI ANCHE  Concorso Agenzia Dogane 2024 per 564 funzionari

Chi sono i dipendenti pubblici meritevoli?

Possono definirsi dipendenti statali meritevoli coloro che emergono, nella valutazione della loro performance individuale, per una serie di aspetti. Ossia:

  • il raggiungimento degli obiettivi, cioè i dipendenti che raggiungono gli obiettivi assegnati in modo eccellente e contribuiscono significativamente al conseguimento delle missioni e degli scopi dell’organizzazione sono considerati meritevoli;
  • per competenze e abilità, ovvero i dipendenti che dimostrano elevate competenze professionali e abilità, che siano in linea con le esigenze dell’organizzazione della PA in cui lavorano e che contribuiscono al miglioramento delle prestazioni complessive, sono valutati positivamente;
  • innovazione e creatività, cioè sono premiati coloro che propongono nuove idee, soluzioni innovative o contributi creativi che portano a un avanzamento o a un miglioramento nei processi interni o nei servizi offerti;
  • formazione continua, ossia, sono considerati positivamente i dipendenti che mostrano un impegno costante nella formazione e nello sviluppo professionale, cercando di migliorare le proprie competenze e conoscenze;
  • cooperazione e spirito di squadra, cioè vengono valutati positivamente coloro che lavorano bene in squadra, collaborano efficacemente con i colleghi e contribuiscono a un ambiente lavorativo positivo;
  • responsabilità e dedizione, risultano come “meritevoli” i dipendenti che dimostrano una forte etica del lavoro, assumendo responsabilità e mostrando dedizione nel loro ruolo.

Tuttavia, poiché secondo le direttive Ministeriali, ciascun ente è incentivato a personalizzare i meccanismi di premialità, adattandoli al livello di anzianità e all’età dei dipendenti, anche l’identificazione dei dipendenti meritevoli nelle Pubbliche Amministrazioni può variare con diversi fattori e criteri stabiliti dalle specifiche normative e politiche dell’Ente pubblico.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.