Leonardo: entrano 600 giovani e 400 prepensionamenti

Leonardo, dopo l’accordo con i sindacati su 400 uscite, punta a una nuova staffetta generazionale: il piano di prepensionamento prevede anche l’entrata di 600 competenze strategiche.

Leonardo punta a un nuovo ricambio generazionale dopo che la stessa società ha concordato con sindacati l’uscita di 400 risorse. Il piano di prepensionamento prevede, di fatti, l’uscita di 400 persone a livello nazionale, attive soprattutto nelle funzioni di Corporate e di Staff delle società Leonardo, Leonardo Global Solution e Leonardo Logistics.

Il piano di uscite Leonardo

Secondo quanto previsto dall’accordo con i sindacati, l’accesso al piano di prepensionamento sarà su base volontaria e avverrà nel biennio 2023-2024. L’adesione è concessa a chi raggiunge i requisiti pensionistici entro e non oltre il 30 novembre 2028.

600 nuove competenze strategiche

Oltre alle uscite volontarie, il piano punta ad assumere anche 600 risorse con lo scopo di portare in organico competenze strategiche «in linea con l’evoluzione dei processi aziendali e dei profili professionali e funzionali al raggiungimento degli obiettivi di consolidamento ed evoluzione dei vari settori di business», specifica il gruppo. I nuovi ingressi e le uscite volontarie si verificheranno contemporaneamente.

Il programma di uscite e assunzioni punta a «raggiungere un più efficace posizionamento competitivo dell’azienda nei propri mercati di riferimento, attraverso un rafforzamento delle nostre aree di diretto supporto al business, dove stiamo realizzando investimenti chiave, legati ad una chiara strategia di sviluppo tecnologico e di prodotto».

Per conoscere altre news legate al mondo del lavoro, rimandiamo alla consultazione della nostra pagina dedicata.

Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui