NASpI e DIS-COLL: nuova procedura e istruzioni INPS

Dal 1° marzo, scopri come inviare la tua domanda con le istruzioni INPS.

L’INPS inaugura un cambiamento importante per le indennità di disoccupazione con l’introduzione della nuova procedura NASpI e DIS-COLL. Questa novità, radicata nel progetto PNRR, mira a digitalizzare e semplificare l’iter di richiesta attraverso la Piattaforma ID 3.0, designata come l’unico canale per la presentazione delle domande. L’obiettivo è chiaro: ottimizzare l’accesso ai sostegni per i disoccupati, garantendo un processo più fluido e intuitivo. Con questo aggiornamento, l’INPS sottolinea il proprio impegno verso l’innovazione e il supporto efficace ai cittadini. Vediamo i dettagli di seguito.

Nuova procedura NASpI e DIS-COLL

A partire dal primo marzo 2024, l’inoltro delle prestazioni NASpI e DIS-COLL presuppone l’adozione dell’innovativo sistema telematico, divenuto l’approccio esclusivo per l’accoglimento delle richieste di sostegno alla disoccupazione. Infatti, al termine della fase di prova, la piattaforma denominata “ID 3.0” si impone come il solo canale ammesso per la presentazione delle domande da parte dei privati cittadini, dei centri di assistenza telefonica e degli Uffici di Patronato.

Un comunicato ufficiale dell’INPS, veicolato il 23 febbraio tramite una circolare, ha delineato le vie d’accesso al servizio per le varie tipologie di utenza.

Passaggio alla nuova piattaforma per richiesta NASpI e DIS-COLL: istruzioni dettagliate INPS

L’INPS, tramite il messaggio n. 804 pubblicato il 23 febbraio, ha annunciato che a partire dal 1° marzo 2024 sarà obbligatorio utilizzare la nuova procedura online per richiedere e ottenere l’indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL. Il nuovo servizio precompilato è stato introdotto in via sperimentale lo scorso aprile insieme alla procedura esistente, e dopo il successo della fase sperimentale, è diventato l’unico modo per presentare domanda per l’indennità NASpI, come comunicato nei messaggi n. 2385 del 27 giugno 2023 e n. 3801 del 30 ottobre 2023.

LEGGI ANCHE  Dal "quite quitting" al "silenzio organizzativo": i nuovi paradgmi del lavoro

Poi, con il messaggio n. 4670 del 27 dicembre 2023, è stata estesa la nuova procedura anche per le domande di indennità di disoccupazione DIS-COLL. Questo ha completato l’implementazione della piattaforma “ID 3.0” dedicata alla disoccupazione, come parte del progetto PNRR “Reingegnerizzazione della NASpI e DIS-COLL”.

Il nuovo servizio per la domanda di NASpI consente di compilare facilmente il modulo grazie alla precompilazione delle informazioni, offrendo una visione completa dei dati relativi all’assicurato e controlli automatici basati sui dati disponibili presso l’Istituto. Inoltre, vengono forniti avvisi agli utenti su eventuali problematiche relative al riconoscimento dell’indennità, come ad esempio causali di cessazione non ammesse.

Modalità di invio della domanda per l’indennità NASpI e DIS-COLL via INPS

Nel comunicato, l’Inps ha reso noti i nuovi percorsi per accedere al servizio per le diverse categorie, sottolineando che la nuova procedura può suggerire ai richiedenti il tipo di prestazione a cui hanno diritto, tra Naspi e Dis Coll.

Gli aspiranti beneficiari possono accedere al servizio di presentazione delle domande direttamente tramite il sito dell’INPS con la propria identità digitale (SPID di almeno Livello 2, CNS o CIE 3.0), seguendo uno dei seguenti percorsi:

  • “Sostegni, Sussidi e Indennità” > “Per disoccupati” > “NASpI: indennità mensile di disoccupazione” > “Utilizza il servizio” > “NASpI-Domanda” > “Utilizza il servizio”;
  • “Sostegni, Sussidi e Indennità” > “Per disoccupati” > “DIS-COLL: indennità mensile di disoccupazione” > “Utilizza il servizio” > “DIS-COLL-Domanda” > “Utilizza il servizio”.

Altri aggiornamenti

Oltre alle fondamentali informazioni relative alla nuova procedura INPS per le domande NASpI e DIS-COLL, può essere utile seguire gli aggiornamenti sulle ultime novità nel campo del lavoro e delle prestazioni sociali. Per questo motivo, raccomandiamo di consultare spesso la sezione News di Circuito Lavoro. Qui è possibile trovare non solo aggiornamenti legislativi e procedurali importanti, ma anche consigli, guide pratiche e ultime notizie, essenziali per tutti i lavoratori e i cittadini alla ricerca di informazioni chiare e affidabili nel panorama del lavoro italiano.

LEGGI ANCHE  Pensione anticipata per madri lavoratrici a 63 anni
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore