Nuovo decreto bollette: bonus sociale alle famiglie e aiuti alle imprese

In vigore a partire da dicembre 2022

Sono due le novità principali del nuovo decreto legge sulle bollette, uno dei primi atti anticipato dal precedente Governo Draghi e già in vigore dall’1 luglio per far fronte al caro energia, e di cui l’attuale esecutivo dovrà occuparsi. Il nuovo decreto, che sarà presentato alle Camere entro la metà di novembre e con validità a partire da dicembre 2022, prevede aiuti per le famiglie in difficoltà con il bonus sociale luce e gas e l’aumento dei crediti d’imposta e sconti per le forniture energetiche per le imprese.

Credito d’imposta, bonus sociale e bonus anti-inflazione

I destinatari del nuovo decreto sono le imprese e le famiglie meno agiate.

Per le prime era già stato ampliato il credito d’imposta secondo il Decreto Aiuti Ter e con il provvedimento entrante si arriverà a 5 miliardi al mese per fronteggiare il rincaro dell’energia. Per quanto riguarda invece le seconde, l’obiettivo è garantire a chi ha un reddito basso il bonus sociale, già previsto dal Decreto Aiuti Bis, secondo una modalità tuttavia semplificata e automatica, e scollegandolo inoltre dal conteggio Isee, che attualmente ha un tetto massimo di 12mila euro.

Nonostante ci siano i fondi, non è previsto invece il bonus una tantum da 150 euro contro l’inflazione, poiché il nuovo Governo Meloni terrà il tesoretto della Nadef a disposizione per potenziali risorse e per eventuali spese anticipate dell’anno prossimo. Questo per ridurre inoltre il deficit di partenza sul 2023.

Carla Monni
Carla Monni
Giornalista, appassionata di grafica e musicista ormai per diletto. La musica è al centro della mia professione e non solo: da anni affianco infatti la scrittura redazionale alla pratica musicale, spaziando dalla musica jazz al gospel e suonando qua e là con la mia band soul funk.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui