Pagamento NASPI a giugno 2023: tutte le informazioni che devi sapere

Quando arriva il pagamento NASpi a giugno 2023: date, ritardi e come verificare i pagamenti.

Il mese è appena cominciato e coloro che ricevono la NASpi si stanno interrogando su quando riceveranno il pagamento dell’INPS relativo alla Nuova Assicurazione Sociale per l’impiego, relativo al mese di maggio.

Anche questa volta, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale è stato tempestivo avviando le procedure per la NASpi a partire dal 31 maggio, al fine di comunicare già dal 1° giugno le prime date di pagamento della prestazione.

I primi pagamenti della NASpi per giugno 2023 sono iniziati circa una settimana dopo l’avvio delle procedure, esattamente il 7, e continueranno nei giorni successivi. Sarà l’INPS a ufficializzare di volta in volta quando le somme dovute verranno accreditate sui conti dei beneficiari dell’indennità.

Scopri quando arriva la disoccupazione di giugno

Di solito, il pagamento della NASpi per il mese di giugno 2023 viene effettuato entro la metà del mese, tra il 7 e il 14 giugno. Tuttavia, la data esatta in cui viene erogato il sussidio può variare a seconda del momento in cui è stata presentata la domanda di disoccupazione.

È comune sperimentare dei ritardi nell’accredito, ma è importante distinguere le diverse situazioni e non allarmarsi. Inoltre, le date di pagamento della NASpi tendono a stabilizzarsi solo dopo il terzo mese di erogazione.

  • Se il primo accredito è in ritardo, potrebbe esserci stata qualche imprecisione nella presentazione della domanda.
  • Se invece si tratta dell’ultima mensilità, spesso l’INPS applica blocchi preventivi, ma è possibile sbloccare l’accredito tramite azioni online.
  • Infine, se si riscontrano ritardi con una mensilità intermedia, che non è né la prima né l’ultima, molto spesso si tratta semplicemente di rallentamenti interni all’INPS e basta avere pazienza e aspettare.
LEGGI ANCHE  Passaporto Poste Italiane: da Luglio 2024 negli uffici postali

Come vedere i prossimi pagamenti della Naspi

Innanzitutto, se si verifica un ritardo nel pagamento di una prestazione dell’INPS, anzitutto è consigliabile consultare il proprio fascicolo previdenziale per verificare se ci sono disposizioni di pagamento nel mese in corso. È importante sapere che l’INPS ha la facoltà di accreditare la NASpi anche alla fine del mese, e spesso i ritardi non sono indicativi di problemi, ma sono semplicemente dovuti a rallentamenti nelle sedi territoriali.

Per conoscere la data precisa del pagamento INPS giugno 2023, è possibile accedere al proprio fascicolo previdenziale online utilizzando SPID, CNS o CIE.

Se si desidera conoscere l’importo della NASpi, è possibile cliccare sulla categoria “Sostegni, Sussidi e Indennità” nella homepage principale e poi, nella sezione “Strumenti“, fare clic su “Fascicolo previdenziale” in alto a destra. Nel fascicolo, oltre alle disposizioni di pagamento, è possibile verificare lo stato di elaborazione della domanda.

Se il mese di giugno passa e la NASpi non viene ancora ricevuta, ci sono due opzioni da considerare: contattare direttamente l’INPS o rivolgersi a un Caf o a un Patronato. È possibile contattare l’Istituto sia telefonicamente, chiamando il numero verde 803 164 o 06 164 164 da rete fissa, sia online attraverso il servizio “INPS risponde”.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.