Pensioni di invalidità 2024: tabelle e importi

Esamineremo le tabelle e gli importi delle pensioni di invalidità per il 2024, fornendo informazioni dettagliate sui limiti di reddito e le varie categorie di beneficiari.

Esamineremo le tabelle e gli importi delle pensioni di invalidità per il 2024, fornendo informazioni dettagliate sui limiti di reddito e le varie categorie di beneficiari.

Rivalutazione delle pensioni e degli assegni per invalidi civili, ciechi e sordi

La rivalutazione delle pensioni e degli assegni a favore dei cittadini mutilati, invalidi civili, ciechi civili e sordomuti, viene fatta sulla base della perequazione definitiva per l’anno 2023 e della previsione di percentuale di variazione, che è stata determinata in un +5,4% dal 1° gennaio 2024, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo. Rispetto agli importi delle invalidità 2023, le cifre risultano quindi lievemente aumentate

Limiti di reddito per il diritto alle pensioni di invalidità

limiti di reddito applicati nel 2024 per il diritto alle pensioni in favore dei mutilati, invalidi civili totali, ciechi civili e sordomutisono aumentati dell’8,6% rispetto all’anno 2023.
Il limite di reddito per il diritto all’assegno mensile degli invalidi parziali e delle indennità di frequenza è quello stabilito per la pensione sociale.

Importi mensili delle pensioni di invalidità per il 2024

La circolare dell’INPS, all’allegato 2, contiene le tabelle importi invalidità 2024: li riportiamo qui in sintesi, invitando a consultare per maggiori dettagli le tabelle complete.

Per gli invalidi civili:
– Pensione invalidi civili totali: € 333,33- limite di reddito: € 19.461,12
– Assegno mensile invalidi civili parziali: € 333,33– limite di reddito: € 5.725,46
– Accompagnamento invalidi civili totali: € 531,76- Nessun limite di reddito
– Indennità di frequenza minori di 18 anni: € 333,33– limite di reddito: € 5.725,46

LEGGI ANCHE  Ape Sociale 2024: come accedere, requisiti, tempi di pagamento

Per le persone cieche:
– Pensione ciechi civili assoluti (non ricoverati): € 360,48 – limite di reddito: € 19.461,12
– Pensione ciechi civili assoluti (ricoverati): € 333,33 – limite di reddito: € 19.461,12
– Pensione ciechi civili parziali (ricoverati e non): € 333,33 – limite di reddito: € 19.461,12
– Accompagnamento ciechi civili assoluti: € 978,50-   Nessun limite di reddito
– Indennità speciale ciechi ventesimisti (ricoverati e non): € 221,20- Nessun limite di reddito
– Assegno a vita ipovedenti gravi (decimisti): € 247,40 – limite di reddito € 9.356,39

Per le persone sorde:
– Pensione sordi: € 333,33- limite di reddito: € 19.461,12
– Indennità comunicazione sordi: € 263,19- Nessun limite di reddito

Per lavoratori con drepanocitosi o talassemia major: € 598,61- Nessun limite di reddito

Conclusioni

Rispetto agli importi previsti per il 2023, si rileva quindi un lieve aumento negli importi, con un incremento importante (+8,6%) dei limiti reddituali.

Inoltre, la circolare interviene anche sul criterio anagrafico di assegnazione dell’assegno sociale, che, dopo una certa età, viene erogato dall’INPS in sostituzione dell’assegno o della pensione d’invalidità. In base a quanto contenuto nel testo, il requisito anagrafico per il diritto all’assegno sociale per il periodo dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2024 (prorogato di 12 mesi rispetto all’ultima scadenza) è pari a 67 anni.

Conseguentemente, in occasione del rinnovo sono state ricalcolate, attribuendo l’importo dell’assegno sociale a decorrere dal mese successivo al compimento dell’età prevista, le prestazioni spettanti a invalidi civili e sordomuti che compiono sessantasette anni di età entro il 30 novembre 2024 e per le quali risultano memorizzati negli archivi i dati reddituali necessari all’accertamento del diritto e della misura all’assegno sociale. Sulla base della perequazione prevista, l’importo dell’assegno sociale nel 2024 sale così da 507,03 € a 534,41 €. In assenza di informazioni aggiornate, a partire dal mese successivo al compimento di sessantasette anni, viene attribuito l’importo dell’assegno sociale senza gli aumenti.

LEGGI ANCHE  Come cercare attivamente lavoro: consigli utili

Ultime notizie e guide sul lavoro e pensioni, rimani aggiornato con CircuitoLavoro

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.