Pensioni Luglio 2024: tutto ciò che devi sapere

Scopri tutto quello che c'è da sapere sulla quattordicesima pensione a luglio 2024 in Italia. Quali pensionati avranno diritto al bonus, le trattenute previste e come controllare il dettaglio del cedolino. Informazioni essenziali su date di pagamento, requisiti di reddito e modalità di richiesta.

Nel mese di luglio 2024, una parte dei pensionati in Italia si prepara a ricevere la tanto attesa quattordicesima. Questo bonus, tuttavia, non sarà accessibile a tutti. Sarà infatti erogato solo ai pensionati con più di 64 anni e che non superano i redditi limiti previsti. In particolare, coloro il cui reddito non eccede due volte l’importo minimo fissato dal Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, corrispondente a 15.563,86 euro.

La distribuzione della quattordicesima avverrà con il cedolino della pensione di luglio, ma è importante essere consapevoli delle possibili trattenute. Sull’assegno, infatti, saranno addebitate le eventuali trattenute Irpef per il 2023, oltre alle addizionali regionali e comunali dello stesso anno, gli acconti per il 2024 e altri possibili conguagli.

Scopriamo i dettagli principali su date, importi e requisiti.

Data di accredito delle pensioni a Luglio 2024

Per i pensionati che ricevono il pagamento direttamente in banca, l’accredito sarà effettuato il 1° luglio 2024.

Chi invece ritira l’assegno presso gli uffici postali, dovrà seguire il calendario di pagamento basato sulle iniziali dei cognomi fornito direttamente dagli uffici postali locali.

La Quattordicesima: a chi spetta e quando

A luglio 2024, circa tre milioni di pensionati riceveranno la quattordicesima. Ciò è determinato in base alla Legge n. 127 del 3 agosto 2007 e successivi aggiornamenti. In generale, chi compie 64 anni entro luglio e non supera determinati limiti di reddito, qualifica per questo extra.

Gli importi della quattordicesima variano da un minimo di 437 euro ad un massimo di 655 euro, a seconda del reddito lordo annuo.

LEGGI ANCHE  Riscatto anni di laurea per la pensione: il no della Consulta alla neutralizzazione

Le deduzioni previste a Luglio

Oltre alla quattordicesima, il cedolino di luglio 2024 può includere trattenute legate a Irpef, addizionali comunali e regionali e altri possibili aggiustamenti. È importante, quindi, controllare attentamente il dettaglio del cedolino per non avere sorprese.

Altre considerazioni sulle pensioni ed Ritiri a Luglio 2024

Oltre alla pensione e alla quattordicesima, ci sono altri aspetti da considerare nel mese di luglio 2024:

  • Possibili recuperi di somme erroneamente erogate in passato.
  • L’accertamento dei diritti alla quattordicesima per chi pensa di rientrare nei criteri ma non riceve il pagamento.

Per coloro che hanno dubbi o credono di avere diritto a benefici non ricevuti, è raccomandabile presentare una domanda online attraverso il servizio specifico “Quattordicesima” o rivolgersi a un patronato per assistenza.

Conclusioni

In conclusione, l’arrivo delle pensioni di luglio 2024 porterà con sé non solo il consueto assegno mensile, ma anche la possibilità, per alcuni, di ricevere la quattordicesima. Fare attenzione a tutti i dettagli degli addebiti sul cedolino sarà essenziale per evitare sorprese.

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata alle news sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore