Quattordicesima 2024: chi ne ha diritto, calcolo e date di erogazione a giugno e luglio

Scopri tutto sulla quattordicesima 2024 per lavoratori dipendenti e pensionati: chi ne ha diritto, come viene calcolata, quando viene pagata e quali sono gli importi.

Con l’avvicinarsi dei mesi di giugno e luglio, molti lavoratori dipendenti e pensionati italiani si preparano a ricevere un’ulteriore mensilità retributiva: la quattordicesima. Questo beneficio economico, previsto per chi ne ha diritto, verrà erogato nel corso di questi due mesi. Ecco una guida completa per comprendere chi ne ha diritto, come viene calcolata e quali sono i criteri di erogazione.

Cos’è la quattordicesima

La quattordicesima mensilità rappresenta una forma di “retribuzione differita” che spetta ad alcuni lavoratori dipendenti, se prevista dal loro Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (Ccnl). A differenza della tredicesima, obbligatoria per tutti i lavoratori dipendenti per legge, la quattordicesima non è garantita a tutti, ma dipende dagli accordi specifici contenuti nei singoli contratti collettivi o individuali. Questa mensilità extra viene maturata nel corso dell’anno e viene pagata in un’unica soluzione tra giugno e luglio.

Calcolo e importo della quattordicesima

L’importo della quattordicesima per i lavoratori dipendenti si basa sui ratei che il dipendente accumula per ogni mese di lavoro. Generalmente, il periodo di maturazione va da luglio dell’anno precedente a giugno dell’anno in corso. La quattordicesima corrisponde spesso alla retribuzione mensile di giugno, salvo il caso in cui il dipendente non abbia lavorato per l’intero anno. In questo caso, l’importo sarà proporzionale ai mesi lavorati.

Le assenze non retribuite, ingiustificate, i periodi di sospensione dal lavoro e dalla retribuzione, l’aspettativa non retribuita, il congedo parentale e la cassa integrazione pagata direttamente dall’Inps possono ridurre l’importo della quattordicesima, poiché tali periodi non contribuiscono alla sua maturazione.

LEGGI ANCHE  Aumenti stipendi e arretrati fino a 15.000 euro per dirigenti locali e segretari ad agosto 2024

Quattordicesima per i pensionati: chi ne ha diritto

La quattordicesima per i pensionati è un importo aggiuntivo erogato dall’Inps. Questo beneficio è destinato ai pensionati che hanno almeno 64 anni e un reddito complessivo che non supera il doppio del trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti. L’importo viene versato ogni anno, a luglio o a dicembre.

Per poter ricevere la quattordicesima, i pensionati devono percepire uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’Assicurazione Generale Obbligatoria o delle sue forme sostitutive, esclusive ed esonerative, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria.

Quattordicesima per i pensionati: importo e data

I pensionati aventi diritto riceveranno la quattordicesima con il cedolino della pensione di luglio 2024. Coloro che matureranno i requisiti dopo il 31 luglio 2024 riceveranno invece la somma a dicembre 2024. L’importo della quattordicesima per i pensionati varia in base ai limiti di reddito e agli anni di contributi versati, con valori che generalmente vanno dai 336 ai 655 euro. Per saperne di più, visita la nostra pagina dedicata alle news: clicca qui.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore