Reddito di cittadinanza Agosto 2023, data pagamento

Le novità su chi continuerà a percepire il sussidio e gli esclusi

Come già comunicato, è ormai risaputo che la mensilità del reddito cittadinanza agosto 2023 verrà versato solo ad alcuni cittadini. Per molti beneficiari, infatti, questo sussidio è terminato con la rata di luglio. L’INPS, infatti, ha inviato a 169 mila famiglie italiane sms ed email per informarle che ad agosto non sarà percepito il reddito di cittadinanza, dal momento che non rispettano i requisiti richiesti. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle date di pagamento e sulle novità in arrivo.

Reddito di cittadinanza, chi lo riceve

In concomitanza con il periodo di transizione, che porterà dallo stop al Reddito all’avvio dell’SFL e dell’Assegno di inclusione 2024, molti cittadini si stanno chiedendo se continueranno a percepite il reddito cittadinanza agosto 2023. Il governo Meloni ha deciso, infatti, di abolire il sussidio a partire dal 2024, disponendo con l’articolo 1, comma 313 dell’ultima Legge di bilancio che dal 1° gennaio al 31 dicembre il Reddito di cittadinanza 2023 venga riconosciuto nel limite di sette mensilità.

Alcune persone che attualmente beneficiano del reddito di cittadinanza continueranno a percepirlo fino al 31 dicembre 2023, fino a quando non entrerà in vigore l’Assegno di inclusione. Chi percepirà il reddito cittadinanza agosto 2023 sono quindi:

  • persone con disabilità ai fini Isee;
  • minorenni;
  • persone con almeno 60 anni:
  • percettori del reddito di cittadinanza presi in carico dai servizi sociali e non attivabili al lavoro.

Le date del pagamento agosto 2023

Il pagamento del sussidio in generale avviene verso la metà del mese, ovvero tra il 16 e il 27 agosto (sulla base anche del momento in cui è stata inviata la domanda o la richiesta del rinnovo del sussidio). In tal senso, quindi, le date di pagamento sono tra 16 e il 27 di agosto.

LEGGI ANCHE  Quattordicesima: guida per dipendenti e pensionati, come funziona e chi ne ha diritto

Gli esclusi dal Reddito di Cittadinanza verso il Supporto per la formazione e il lavoro

A partire da questo mese, quindi, alcuni cittadini saranno interessati dalla sospensione reddito di cittadinanza, ovvero tutte le persone considerate occupabili. Nel dettaglio ecco chi perde il reddito di cittadinanza in agosto:

  • i nuclei famigliari dove all’interno non ci sono minori, over 65 o disabili;
  • i ragazzi tra i 18 e 29 anni che non hanno completato i 10 anni di istruzione obbligatoria e che fanno parte delle famiglie che percepiscono il sussidio;
  • se si rifiuta la prima offerta congrua di lavoro;

Tuttavia, gli esclusi, dopo l’ultimo pagamento reddito di cittadinanza potranno accedere al Supporto per la formazione e il lavoro a partire dal 1° settembre 2023. Si tratta di una misura che ha come obiettivo quello di favorire alle persone a rischio di esclusione sociale l’ingresso nel mondo del lavoro. Per accedere è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • avere un’età compresa tra 18 e 59 anni;
  • avere un Isee familiare fino a 6mila euro.

Vuoi conoscere sempre le ultime novità sul Reddito di cittadinanza e le misure a sostegno dei cittadini? Collegati a questa pagina per approfondire le notizie sul tema.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Greta Esposito
Greta Esposito
Copywriter e web editor, ho la fortuna di fare della scrittura la mia professione. Non viaggio mai senza musica in cuffia e amo le maratone di film in bianco e nero. Di cosa non posso fare a meno? Della libertà di gestire il mio tempo per dedicarmi alle mie passioni.