Rottamazione cartelle: scadenza prorogata al 30 giugno 2023

Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle ultime novità

Rottamazione cartelle: scadenza prorogata al 30 giugno 2023 e due mesi di tempo in più, dunque, per presentare la domanda all’Agenzia delle Entrate. Il termine inizialmente previsto era fissato al 30 aprile. Di conseguenza scala anche il termine entro cui le Entrate-Riscossione trasmetteranno la comunicazione delle somme dovute per il perfezionamento della definizione agevolata a tutti i soggetti che hanno presentato le istanze di adesione. Leggete di seguito per avere maggiori informazioni sulle novità riguardanti la rottamazione delle cartelle.

Rottamazione cartelle: cosa sapere

Attraverso la diffusione di un comunicato stampa, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha dato notizia dello slittamento della data entro cui i contribuenti italiani potranno fare richiesta all’Agenzia delle Entrate. Come detto la nuova data è fissata al 30 giugno. Ma di conseguenza slitta anche il termine entro il quale le Entrate-Riscossione trasmetteranno, ai soggetti che hanno presentato le istanze di adesione, la comunicazione delle somme dovute per il perfezionamento della definizione agevolata. Si va al 30 settembre 2023 dal 30 giugno che era stato inizialmente individuato come termine ultimo. Attraverso lo stesso comunicato, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fatto anche sapere che “una prossima disposizione stabilirà la proroga al 31 ottobre 2023 per il pagamento della prima o unica rata (originariamente fissato al 31 luglio 2023)“. Insomma tante novità sulle date entro cui fare richiesta di rottamazione delle cartelle.

Cos’è la rottamazione delle cartelle

Ma che cos’è esattamente la rottamazione delle cartelle? Come si potrebbe cioè definire? Per definizione si intende la pratica attraverso cui i cittadini posso definitivamente saldare i propri debiti con il fisco attraverso un sistema agevolato in cui la somma che andranno a pagare sarà effettivamente inferiore a quella totale del debito. In particolare, la “rottamazione quater” – come è stata chiamata – è rivolta a tutti coloro che presentano debiti con il fisco. Il periodo è quello compreso dal primo gennaio 2000 al 30 giugno 2022. Per maggiori info su come sapere quali cartelle cancellere e quali pagare leggete questo articolo.

LEGGI ANCHE  Rinnovo Contratto parrucchieri ed estetisti 2024: aumenti salariali e novità
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.