Smart working dopo il 30 giugno 2023: cosa succederà?

Ecco le prime indiscrezioni in attesa che il Governo detti le nuove regole

La scadenza dello smart working, ovvero della possibilità di lavorare da casa per alcuni dipendenti, è vicina. Il 30 giugno 2023 infatti cadranno alcune delle regole che hanno caratterizzano tutto il periodo della pandemia da Covid e gli anni successivi. E allora che cosa succederà per coloro che, fino a oggi, hanno sfruttato la possibilità di non recarsi in ufficio ogni giorno ma lavorare dalle mura domestiche? Il Governo è al lavoro per trovare una soluzione, scopriamo allora intanto quali sono le prime indiscrezioni che trapelano al riguardo dello smart working dopo il 30 giugno.

Il punto della situazione

Hanno avuto diritto a usufruire dello smart working fino al 30 giugno i lavoratori fragili per i quali il Governo aveva trovato altri 16 milioni). Ma per tutte le altre categorie la possibilita di lavorare da casa era addirittura “scaduta” con il finire del 2022. Ma, se non ci sarà una nuova proroga, dal prossimo 1 luglio i lavoratori fragili e i genitori di figli Under 14 dovranno tornare in presenza. Anche se, tra le prime indiscrezioni, ecco la possibilità di vedersi allungato lo smart working nelle aziende in cui, attraverso la contrattazione collettiva, era stato disciplinato il lavoro agile.

Genitori con figli Under 12, disabili e caregivers: quale futuro?

Queste categorie continueranno ad avere la priorità sulla richiesta di smart working. Se queste categorie chiederanno di non lavorare in presenza, il datore di lavoro non potrà non sanzionarle oppure demansionarle, o peggio ancora licenziarle o trasferirle da un’altra parte.

LEGGI ANCHE  Busta paga 2024: le cause che incidono sulla diminuzione dello stipendio

Smart working dopo il 30 giugno 2023: cosa succederà, allora? Non ci resta altro da fare che attendere la Ministra del Lavoro, Marina Calderone, che in questi giorni sta adoperandosi per trovare una soluzione che possa andare bene sia al dipendente che a l datore di lavoro.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.