Supporto per formazione e lavoro: è possibile lavorare senza perdere l’indennità mensile

Scopri come il nuovo Supporto per Formazione e Lavoro consente di lavorare senza perdere l'indennità mensile. Leggi le regole sulla compatibilità tra redditi da lavoro e beneficio economico. Dettagli e limiti reddituali.

Il nuovo supporto per la formazione e il lavoro offre un’opportunità unica ai beneficiari di partecipare a percorsi di formazione senza rinunciare all’indennità mensile di 350 euro. Tuttavia, ci sono limiti reddituali da rispettare per garantire la compatibilità tra il reddito da lavoro e il beneficio economico.

Supporto per la formazione e il lavoro: al via dal 1° settembre

Da pochi giorni, è in arrivo un nuovo strumento di inclusione sociale e lavorativa, il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL). Questa misura, in procinto di entrare in funzione il 1° settembre, rappresenta un’alternativa al reddito di cittadinanza e mira a promuovere l’inclusione sociale attraverso la partecipazione a programmi di formazione e attivazione lavorativa.

I cittadini tra i 18 e i 59 anni, con i requisiti stabiliti dal decreto lavoro, possono richiedere un’indennità mensile di 350 euro per partecipare a progetti di formazione, orientamento e riqualificazione professionale.

SFL: i requisiti e la procedura

L’accesso al SFL richiede alcuni passaggi fondamentali. Inizialmente, è necessario presentare una domanda all’INPS. Successivamente, si dovrà registrare sulla piattaforma SIISL (Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa) e stipulare un patto di attivazione digitale. Questo patto impegna il beneficiario a individuare almeno tre agenzie per il lavoro e a firmare un patto di servizio personalizzato.

Una volta completate queste fasi, i partecipanti avranno accesso a offerte di lavoro, servizi di orientamento al lavoro tramite la piattaforma SIISL. Il beneficio è erogato per un massimo di 12 mesi e richiede l’accettazione della prima offerta di lavoro congrua.

LEGGI ANCHE  Licenziamento disciplinare e Naspi: diritto alla disoccupazione garantito?

Supporto per la formazione e il lavoro: compatibilità tra redditi da lavoro e indennità

Uno dei punti cruciali del SFL è la sua compatibilità con il reddito da lavoro. I beneficiari possono lavorare senza perdere l’indennità mensile, ma esistono limiti reddituali da rispettare. I guadagni derivanti dall’attività lavorativa non vengono conteggiati per la determinazione dell’indennità, fintanto che non superino i 3.000 euro lordi annui. Ciò significa che è possibile mantenere l’indennità anche durante un impiego lavorativo, purché il reddito da esso derivante rimanga all’interno di questa soglia.

La compatibilità tra il SFL e il reddito da lavoro è regolamentata in modo dettagliato nel decreto lavoro e in quello attuativo della misura. Nel caso in cui il beneficiario accetti un lavoro congruo con una durata tra 1 e 6 mesi, l’indennità verrà sospesa per il periodo in cui si svolge l’impiego e riprenderà una volta che il lavoro sia terminato. Il reddito percepito durante questo periodo non viene conteggiato ai fini del beneficio.

Supporto formazione e lavoro: cosa fare per non perdere il sussidio

I beneficiari sono tenuti a comunicare qualsiasi variazione delle loro condizioni e dei requisiti di accesso al SFL entro quindici giorni dall’evento modificativo. Questa comunicazione è fondamentale per evitare la revoca del sussidio. Sia nell’ambito di un lavoro dipendente che di un’attività autonoma o d’impresa, il reddito da lavoro eccedente i 3.000 euro lordi annui influirà sulla compatibilità con il SFL.

Il Supporto per la Formazione e il Lavoro si presenta come un’opportunità preziosa per coloro che cercano di migliorare le proprie competenze e accedere al mondo del lavoro. La sua compatibilità con il reddito da lavoro offre una rete di sicurezza per i beneficiari, consentendo loro di lavorare senza dover rinunciare all’indennità mensile. È importante, tuttavia, tenere a mente i limiti reddituali e le comunicazioni obbligatorie per garantire il mantenimento di questo vantaggioso sussidio.

LEGGI ANCHE  Guida all'ISEE Minorenni 2024

Rimani aggiornato sulle ultime notizie legate al mondo del lavoro attraverso la nostra sezione dedicata alle news.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.