La tredicesima mensilità, quando viene erogata a dicembre

In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni necessarie sul pagamento della tredicesima mensilità a dicembre.

Quando si avvicina il mese di dicembre, molti lavoratori dipendenti del settore privato, del settore pubblico e i pensionati si domandano: “Quando arriva la tredicesima? E in quali giorni avverrà il pagamento?“. A breve, infatti, è previsto l’arrivo delle tanto attese tredicesime mensilità, un beneficio che riguarda i dipendenti e i pensionati.

La tredicesima rappresenta un importo aggiuntivo alla normale retribuzione annuale, composto dalle consuete dodici mensilità, e viene erogato ogni anno poco prima delle festività natalizie. Inizialmente concepita come una sorta di dono volontario da parte del datore di lavoro, la tredicesima è diventata nel tempo un diritto acquisito, garantito dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (CCNL) attualmente in vigore in Italia.

È importante sottolineare che la tredicesima non riguarda solamente i lavoratori con contratto subordinato, ma coinvolge anche i pensionati.

In questo articolo, forniremo dettagli su quando ci si può aspettare l’arrivo della tredicesima nel 2023, a chi spetta questo beneficio e quali sono le date previste per i pagamenti, differenziando tra lavoratori dipendenti e pensionati.

Chi ha diritto alla tredicesima mensilità?

Coloro che riceveranno la tredicesima nella busta paga di dicembre 2023 sono i pensionati e tutti coloro che lavorano con un rapporto di lavoro subordinato dipendente, sia nel settore privato che pubblico.

Di seguito, riportiamo le date in cui è previsto l’arrivo della tredicesima, sia per gli stipendi dei lavoratori dipendenti che per le pensioni.

Le date di pagamento della tredicesima mensilità

La tredicesima mensilità del 2023 sarà erogata nel mese di dicembre, con date che variano in base alla categoria di lavoratori. Questo beneficio, un’aggiunta alla normale retribuzione mensile accumulata nel corso dell’anno, di solito viene erogato in un’unica soluzione. Tuttavia, è importante notare che in alcuni casi i lavoratori possono concordare con il datore di lavoro modalità di erogazione diverse o possono essere previste tempistiche diverse in conformità con i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (CCNL) di categoria.

LEGGI ANCHE  Anticipo TFR: tassazione, requisiti e aliquote, la guida completa

Scopri come calcolare la tredicesima, clicca qui.

Tredicesima mensilità per i pensionati

Per coloro che percepiscono pensioni, titolari di assegno sociale e persone con invalidità civile, il pagamento della tredicesima sulle pensioni di dicembre 2023 seguirà l’ordine seguente:

  • Il 2 dicembre 2023 per coloro con accredito diretto su conto postale o bancario.
  • Il 4 dicembre 2023 per le pensioni in pagamento presso gli istituti di credito.

Tuttavia, per coloro che ritirano la pensione in contanti presso un ufficio postale, è essenziale seguire uno specifico calendario. Poste Italiane ha stabilito le giornate designate in cui i pensionati possono recarsi presso l’ufficio di riferimento per ritirare il proprio assegno, in base all’iniziale del cognome. Di seguito il calendario per il ritiro delle pensioni, comprese quelle della tredicesima, a dicembre 2023:

  • Cognomi dalla lettera A alla C: sabato 2 dicembre 2023 (solo la mattina).
  • Cognomi dalla lettera D alla K: lunedì 3 dicembre 2023.
  • Cognomi dalla lettera L alla P: martedì 4 dicembre 2023.
  • Cognomi dalla lettera Q alla Z: mercoledì 5 dicembre 2023.

Tredicesima mensilità per i lavoratori del settore privato

Per i dipendenti del settore privato, la data di pagamento della tredicesima varia in base alle disposizioni della contrattazione collettiva, ma di solito avviene prima di Natale. Di seguito, le tempistiche previste per alcune categorie specifiche:

  • CCNL Commercio e terziario: La tredicesima dovrebbe essere pagata entro il 24 dicembre 2023, con la possibilità di un anticipo a discrezione del datore di lavoro.
  • CCNL Metalmeccanici e industrie: Il pagamento della tredicesima è previsto in occasione delle festività natalizie, generalmente alla Vigilia di Natale. Tuttavia, la data esatta dipende dagli accordi tra lavoratori (o sindacati) e il datore di lavoro, in linea con le indicazioni del CCNL.
  • CCNL Turismo: La tredicesima deve essere pagata “in occasione della ricorrenza natalizia”.
  • CCNL Telecomunicazioni: La tredicesima nel settore delle Telecomunicazioni viene di norma corrisposta alla Vigilia di Natale.
  • CCNL Legno Lapideo – arredamento: La tredicesima viene pagata entro Natale.
  • CCNL Cooperative Sociali: Secondo l’articolo 47, la tredicesima deve essere pagata in occasione delle festività natalizie, senza specificare una data precisa.
  • CCNL Chimico-Farmaceutico: La tredicesima viene di norma corrisposta alla Vigilia di Natale, seguendo la prassi comune di molti contratti collettivi.
  • CCNL Studi professionali: Il pagamento della tredicesima è previsto entro il 24 dicembre.
  • CCNL Trasporto merci e logistica: La tredicesima mensilità deve essere pagata entro il 16 dicembre.
  • CCNL Porti e lavoratori portuali: Il pagamento della tredicesima è previsto entro dicembre.
  • CCNL Poste italiane: La tredicesima mensilità deve essere pagata entro il 15 dicembre.
LEGGI ANCHE  CCNL 2024: stato dei contratti rinnovati, attese e aumenti retributivi

Per quanto riguarda il CCNL Edilizia, i lavoratori godono di due erogazioni della tredicesima mensilità all’anno. Il datore di lavoro versa periodicamente una quota della gratifica natalizia alla Cassa Edile, che successivamente effettua il pagamento al dipendente in due tranche, entro il 30 luglio e il 15 settembre.

Tredicesima mensilità per i dipendenti pubblici

Per i dipendenti statali, di solito, l’importo aggiuntivo della tredicesima viene erogato nella prima metà di dicembre, entro il 15 o 16 del mese, a meno che tali giorni non cadano di sabato o domenica. In tal caso, il pagamento viene anticipato al primo giorno lavorativo disponibile.

Le date di erogazione della tredicesima sono stabilite dall’allegato 1 del Decreto Legge 350 del 2001. Ciò assicura una uniformità nelle tempistiche di accredito della tredicesima per i lavoratori delle Pubbliche Amministrazioni, con un anticipo rispetto ai colleghi del settore privato.

Esaminiamo le regole del pagamento della tredicesima tramite NoiPA (per i dipendenti del settore pubblico) per alcune categorie specifiche:

  • Per i docenti e il personale scolastico, come il personale ATA, l’accredito della tredicesima avviene entro il 16 dicembre. In particolare, per gli insegnanti delle scuole materne e primarie, la tredicesima si aggiunge di solito allo stipendio di dicembre il 14° giorno del mese. Per il personale docente supplente, l’accredito avviene invece il 16° giorno del mese.
  • Per il personale amministrato dalle direzioni provinciali del Tesoro con ruoli di spesa fissa, la tredicesima si eroga in genere il 15° giorno del mese.
  • Per le forze dell’ordine o militari, l’accredito della tredicesima avviene entro il 16 o il 18 dicembre 2023.
  • Per il personale statale in generale, l’accredito della tredicesima avviene entro il 16 dicembre 2023.
LEGGI ANCHE  Perdita Assegno di inclusione e mancato pagamento INPS a giugno 2024: cosa fare
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.