Ritorno al futuro: Finanziamenti per 1.300 studenti

Sostegno e tutela alle risorse intellettuali sono alla base delle politiche della Regione Puglia che anche quest’anno promuove, a gran richiesta, il progetto Ritorno al Futuro. Arrivato, ormai, alla quinta edizione, il programma prevede l’erogazione di borse di studio, per un badget complessivo di 18 milioni di euro, volte a sostenere gli studenti che presentano richiesta per proseguire gli studi tramite un master.

La Regione, con il programma di quest’anno, supererà la soglia dei 209 milioni di euro stanziati per favorire la formazione dei giovani pugliesi.

Il concorso, promosso dall’assessore al Diritto allo Studio e Formazione Alba Sasso e dall’assessore alle Politiche Giovanili Guglielmo Minervini, ha mostrato in passato di essere uno strumento valido per favorire l’occupazione giovanile, è, infatti, possibile prevedere che almeno il 60% dei beneficiari riusciranno, entro un anno dal termine del percorso formativo, a trovare un’occupazione, con una maggiore incidenza nei casi di master svolti all’estero.

Tra le novità dell’edizione 2013 ricordiamo sia l’introduzione di un particolare criterio di scelta, che favorisce gli studenti che richiedono un borsa di studio per l’estero, e l’introduzione di una banca dati, attraverso una piattaforma informatica, dove i beneficiari della presente e delle passate edizioni potranno inserire il proprio curriculum vitae, fungendo quindi anche da strumento di promozione.

[A cura di Clelia Tesone]

 

Il buget sarà ripartito tra i richiedenti, i quali si prevede saranno circa 1300, secondo diversi criteri:

  • 7.500 euro per corsi di studio da svolgere in Puglia o nei territori delle province limitrofe di Avellino, Benevento, Potenza, Matera e Campobasso;
  • 15.000 euro ai beneficiari di corsi di studio da svolgere nell’ambito del territorio nazionale;
  • 25.000 euro per i corsi di studio all’estero.

 

Le borse di studio saranno erogate per agevolare la frequenza a master post laurea erogati da Università italiane e straniere, pubbliche e private riconosciute dall’ordinamento nazionale; master post laurea accreditati ASFOR o EQUIS o AACSB o riconosciuti da Association of MBAS (AMBA), erogati da Istituti di formazione avanzata sia privati sia pubblici  e master post laurea erogati da Istituti di formazione avanzata, sia privati sia pubblici, che abbiano svolto, continuativamente, dal giugno 2003 al giugno 2013 attività documentabile di formazione post laurea.

 

I requisiti necessari affinché i giovani possano beneficiare del sostegno finanziario sono i seguenti:

  • Possono presentare domanda di finanziamento alla borsa di studio i soggetti nati successivamente alla data del 25/07/1978 oppure, nel caso di soggetti diversamente abili, i nati successivamente alla data del 25/07/1976;
  • alla data dell’avviso i soggetti devono risultare inoccupati o disoccupati;
  • devono essere iscritti in liste anagrafiche di uno dei comuni pugliesi da almeno due anni, oppure nati in Puglia, ma che abbaiano trasferito la residenza altrove da non più di 5 anni;
  • il reddito familiare non deve superare i 30.000,00 annui, determinato sulla base dell’indicatore ISEE 2012;
  • Non possono far richiesta i soggetti che hanno già beneficiato, nelle precedenti edizioni, della borsa di studio.

 

Scadenza: entro le 14:00 del 20 Settembre 2013.

Annunci Correlati

Menu