Concorsi pubblici on line: le novità in arrivo secondo Brunetta

Concorsi pubblici on line: ecco tutte le novità in arrivo secondo il Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, che ha avanzato la sua proposta in occasione dell’audizione in Commissione Lavoro e Affari costituzionali alla Camera e al Senato. E allora scopriamo nel dettaglio quale sarebbe la sua proposta e come potrebbero svolgersi nel concreto i concorsi pubblici.

Concorsi pubblici on line: le novità in arrivo

Il momento è particolarmente delicato e il recente DPCM di Mario Draghi ha previsto la sospensione di alcuni concorsi pubblici e lo svolgimento di altri per un massimo di trenta candidati a sessione. Tutto complicato, dunque, dopo un 2020 che ha segnato la sospensione dei principali bandi a causa della pandemia. Il 2021 avrebbe dovuto essere l’anno buono per tutte quelle procedure bloccate nei mesi scorsi. Invece il peggioramento del numero dei contagi ha costretto il Governo a intervenire nuovamente con misure restrittive. Brunetta propone i concorsi on line per implementare e velocizzare i processi di selezione pubblica dei candidati. Svolgendosi on line, dunque non in presenza fisica, i concorsi potrebbero ospitare un numero più ampio di candidati, in sicurezza e in una dimensione più ampia.

Le altre novità proposte da Brunetta

Oltre all’idea dei concorsi on line, Renato Brunetta ha anche annunciato l’addio ai concorsi centralizzati per accedere alla Pubblica Amministrazione. Ad oggi i tempi di selezione sono troppo lunghi e occorre scorciarli. I percorsi saranno quindi resi digitali, trasparenti e più focalizzati sulle esigenze e i fabbisogni delle singole amministrazioni centrali e locali. L’obiettivo è quello di velocizzare le selezioni.

 

Annunci Correlati

Menu