Coronavirus, stop ai concorsi pubblici a Roma

Coronavirus, stop ai concorsi pubblici a Roma: è il sindaco Virginia Raggi ad avere emesso nella giornata di ieri la misura restrittiva. E così tutti i concorsi pubblici sono momentaneamente sospesi a causa dei contagi che negli ultimi giorni, stanno tenendo in allarme l’Italia. Nel provvedimento vengono citati due concorsi indetti dal Ministero delle Politiche Agricole in calendario per i giorni del 24, 25 e 26 febbraio. Si sarebbero dovuti tenere presso la scuola di formazione del corpo di Polizia di via di Brava ma non si svolgeranno. Tra gli aspiranti candidati anche uno in arrivo da Codogno, il comune del lodigiano dov’è è partito il primo focolaio. Ma in gara anche tante altre persone in arrivo dalle Regioni colpite dal Corona Virus ovvero Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Coronavirus, stop ai concorsi pubblici a Roma

Misura drastica, dunque, e stop a tutti i concorsi pubblici a Roma da oggi 24 febbraio e fino a data da destinarsi. Al di là infatti dei due concorsi prima citati, per i quali si attendevano nella Capitale 3600 persone, l’ordinanza emessa da Virginia Raggi nella giornata di ieri blocca in generale tutte le “altre procedure concorsuali a carattere nazionale che si svolgeranno nel territorio di Roma Capitale“.

Tutti i soggetti che avevano in passato indetto procedure concorsuali nella Capitale, dunque, dovranno procedere a informare i candidati ammessi alle prove dell’avvenuta sospensione delle medesime. Un brutto colpo, dunque, per coloro che si erano preparati per i vari concorsi pubblici e che invece per il momento si trovano a dover aspettare.

Sospensione fino a quando?

Con la misura restrittiva di ieri, il sindaco di Roma non cita la data entro cui i concorsi pubblici riprenderanno regolarmente nella Capitale. Il sindaco Virginia Raggi aspetterà quindi di capire l’evolversi della situazione relativa al Coronavirus prima di prendere ulteriori decisioni in merito.

Annunci Correlati

Menu