Obbligo green pass sui luoghi di lavoro: tutto quello che c’è da sapere

Da venerdì 15 ottobre 2021 scatta l’obbligo di green pass sul lavoro. A dover essere in possesso della cosiddetta certificazione verde, secondo quanto previsto dal decreto, dovranno essere tutti i lavoratori del settore pubblico e privato. Con alcune eccezioni, però. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere in merito a un argomento decisamente di battuto.

Obbligo green pass a lavoro: chi è esente

Obbligo green pass sui luoghi di lavoro: chi è esente? Sono esenti dall’obbligo di esibire il green pass coloro che sono stati impossibilitati a vaccinarsi, per motivi di salute specifici che debbono però essere dimostrati con un regolare certificato. Anche chi lavora in smart working, quindi da casa, non è obbligato a essere in possesso della certificazione verde.

Chi deve esibire il green pass e cosa succede a chi non ce l’ha

Come anticipato, l’obbligo riguarda tutti i lavoratori, pubblici e privati. Chi non è in possesso di questo documento, da venerdì 15 ottobre non potrà accedere al luogo di lavoro. Cosa succederà in questo caso? Nel pubblico il lavoratore sarà considerato  assente ingiustificato fino alla presentazione del certificato verde. Dopo cinque giorni di assenza, il rapporto di lavoro sarà inteso sospeso. Sospesa anche la retribuzione che non sarà dovuta dal primo giorno di assenza. Nel privato, stessa cosa: il lavoratore sarà considerato assente senza diritto alla retribuzione. Occorre sapere che, sia nel pubblico che nel privato, il lavoratore conserverà comunque il posto di lavoro e non potrà dunque essere licenziato.

Green pass obbligatorio a lavoro: controlli e multe

I controlli saranno effettuati direttamente dai datori di lavoro. Per i lavoratori senza green pass che sono comunque andati a lavoro sono previste sanzioni che vanno dai 600 ai 1.500 euro.

Tamponi a prezzi calmierati

L’obbligo del green pass sui luoghi di lavoro prevede però alcune eccezioni. Coloro che non possono vaccinarsi per motivi di salute, potranno ottenere il green pass sottoponendosi a tampone la cui validità passa da 48 a 72 ore in caso di tampone molecolare. I prezzi imposti sono di 15 euro per gli Over 18 e 8 euro per la fascia 12-18 anni.

Annunci Correlati

Menu