Ripresa concorsi pubblici: tempistiche, vincoli e possibili scenari a gennaio 2021

Quando riprenderanno i concorsi pubblici? Quali sono, a oggi, i possibili scenari in vista del nuovo anno? L’emergenza legata al Coronavirus ha bloccato l’uscita di alcuni bandi facendone slittare altri. Ma la ripresa dei concorsi pubblici potrebbe essere vicina, nonostante si sia nel pieno della seconda ondata di Coronavirus.

Ripresa concorsi pubblici, quando?

Al momento non c’è una indicazione precisa in termini temporali della ripartenza perché anche l’ultimo Dpcm non ha fatto altro che prolungare, di fatto, le regole adesso in atto in attesa di tempi migliori. E’ logico però pensare che il ripristino dei concorsi pubblici potrà essere possibile una volta che tutte le regioni d’Italia torneranno a essere gialle (e al momento non è così): è questo, insomma, il primo vincolo. Fino a che l’Italia si dividerà tra giallo, rosso e arancione sarà difficile poter ipotizzare una ripresa dei lavori. Cercando di azzardare qualche ipotesi, i primi concorsi pubblici potrebbero essere svolti a partire da febbraio-marzo.

Ovviamente alcuni concorsi avranno la precedenza, per esempio quelli legati alla scuola. E’ probabile che si ripartirà con le selezioni le cui prove preselettive/scritte sono già state effettuate prima della nuova chiusura predisposta dal Governo oppure con le procedure per gli Enti Locali perché per questi tipi di concorso sono generalmente previsti numeri più bassi di aspiranti candidati.

Ripresa concorsi pubblici, procedure più snelle?

Al riguardo, possiamo dire che i concorsi ancora da bandire potrebbero avere modalità di svolgimento semplificate per evitare dunque assembramenti che potrebbero rivelarsi pericolosi in ottica contagio. Sapremo di più nelle prossime settimane, quando il Governo tornerà a esprimersi in merito.

 

Annunci Correlati

Menu