Bonus Bollette: Tutto quello che devi sapere

Cos'è il Bonus Bollette, come funziona, chi può richiederlo e quali sono le principali novità introdotte

Cos’è il Bonus Bollette, come funziona, chi può richiederlo e quali sono le principali novità introdotte: scopriamolo insieme in questo articolo di approfondimento.

Cos’è il Bonus Bollette

Il Bonus Bollette 2023 è un aiuto economico fornito alle famiglie (utenti domestici) e alle imprese (utenti non domestici) in difficoltà a causa del caro prezzo su luce e gas naturale. Con questo termine, infatti, si intende l’insieme delle misure messe in campo dal Governo e dal Parlamento per contrastare i rincari energia, ovvero:

  • potenziamento del bonus sociale luce e gas già esistente per gli utenti domestici che vertono in condizioni svantaggiate fino al 31 dicembre 2023;
  • riduzione dell’IVA al 5% sul gas metano e sulle fornitura per i servizi di teleriscaldamento fino al 31 dicembre 2023 (cosiddetto bonus teleriscaldamento sempre previsto dalla Legge di Bilancio 2023) sia per le famiglie che per le imprese;
  • azzeramento degli oneri generali di sistema per le utenze a bassa tensione (fino a 16,5 KW);
  • riduzione dell’IVA al 10% per l’acquisto di pellet per tutto il 2023 e tutti i cittadini (cosiddetto bonus pellet anch’esso inserito nella Legge di Bilancio 2023)

Come richiedere il Bonus Sociale

È possibile richiedere il Bonus Bollette per famiglie e imprese 2023 senza fare una specifica domanda. La misura del Bonus, infatti, si ottiene con rinnovo automatico sulla bolletta da pagare. Non serve presentare un’apposita richiesta.

Dal 1° gennaio 2021, per effetto delle novità introdotte dal Decreto Legge 26 ottobre 2019, n. 124, non è più necessario presentare, oltre all’ISEE, la domanda specifica.

LEGGI ANCHE  Modello 730 2024: bonus e detrazioni per la dichiarazione dei redditi

Tuttavia vi sono alcune regole da ricordare:

  • per il bonus bollette sociale, le famiglie devono aver compilato una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) sul sito web dell’INPS per ottenere l’attestazione ISEE utile e ricevere in automatico, con accredito in bolletta, il bonus sociale luce e gas naturale
  • per ottenere il riconoscimento nel caso di utilizzo di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita, è necessario presentare un’apposita domanda al Comune di residenza, utilizzando i moduli messi a disposizione da ciascuna amministrazione comunale;
  • per l’azzeramento degli oneri di sistema e per lo sconto IVA al 5% (sia per le forniture di gas che per il bonus teleriscaldamento), infine, non c’è bisogno di alcuna domanda e verranno applicati automaticamente alla bolletta;
  • per la riduzione dell’IVA al 10% per l’acquisto di pellet valida per tutti i cittadini (cosiddetto bonus pellet) avviene in automatico acquistando il combustibile green da qualsiasi rivenditore

A chi spetta il Bonus Bollette

Sono diversi i beneficiari delle misure contro il caro energia che si distinguono in base alla tipologia di agevolazione.  Il bonus sociale luce e gas, che fa parte delle agevolazioni citate rientranti nel bonus bollette 2023, spetta ai soli utenti domestici in difficoltà, ovvero:

  • i nuclei con un ISEE al di sotto dei 15.000 euro;

i nuclei numerosi con un ISEE di 30.000 euro annui (invece dei precedenti 20.000 euro) e almeno 4 figli;

  • i beneficiari del Reddito di cittadinanza che dal 2024 verrà sostituito dall’Assegno di inclusione e dal Supporto Formazione Lavoro;
  • gli utenti in condizioni di salute precarie che utilizzano apparecchiature elettromedicali.

Poi, vi sono casi specifici, ovvero:

  • il Decreto Aiuti bis ha incluso, dal 1° gennaio 2023, nei clienti “vulnerabili” anche le persone con più di 75 anni, pensionati e non, e chi ha utenze nelle isole minori non interconnesse o in abitazioni di emergenza dopo una calamità;
  • l’azzeramento degli oneri generali di sistema spetta a tutte le famiglie e alle piccole imprese con utenze a bassa tensione (fino a 16,5 KW). Gli oneri di sistema, si precisa, sono i costi destinati a specifici obiettivi collettivi che riguardano il sistema elettrico;
  • la riduzione dell’IVA al 10% per l’acquisto di pellet per tutti i cittadini (cosiddetto bonus pellet) che avviene in automatico dal 1° gennaio 2023 acquistando il combustibile green. E infine la riduzione dell’IVA al 5% sulle fatture dei consumi fino al 31 dicembre 2023 relative alla fornitura di gas naturale e alle forniture di servizi di teleriscaldamento domestici e non.
LEGGI ANCHE  Indennità di accompagnamento 2024: la guida completa

A quanto ammonta il Bonus

L’entità della riduzione delle spese varia a seconda di diversi fattori e viene aggiornato periodicamente dall’ARERA. Questi i fattori:

  • categoria d’uso associata alla fornitura di gas (solo per quanto riguarda il bonus sociale per il gas);
  • la zona climatica di appartenenza del punto di fornitura (sempre esclusivamente per lo sconto sulla fornitura di gas);
  • il numero di componenti della famiglia anagrafica indicati nella DSU (persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi la medesima residenza) per il bonus sociale elettrico e gas.

Novità del Bonus Bollette previste per il 2024

Per il Bonus Bollette 2023, i requisiti sono cambiati più volte. Ovvero:

  • la Legge di Bilancio 2023 aveva incrementato da gennaio a marzo 2023 la soglia ISEE di accesso al bonus da 12.000 a 15.000 euro;
  • il Decreto bollette 2023 convertito in Legge ha prorogato il bonus esteso fino al 30 giugno 2023 e rialzato ISEE a quota 30.000 euro per le famiglie numerose;
  • in seguito, il Decreto Legge 28 giugno 2023, n. 79 (Decreto bollette proroga termini) ha stabilito la proroga al bonus sociale rafforzato con rialzo ISEE, fino al 30 settembre 2023;
  • infine, il Decreto energia 2023 ha prorogato la misura fino al 31 dicembre 2023.

Scadenze e modalità di erogazione

L’ultimo decreto bollette del 2023 ha introdotto un contributo una tantum per pagare la bolletta della luce per i mesi di ottobre, novembre e dicembre. Il contributo spetta solo per chi già prende il bonus sociale energia ed è diversificato in base al numero dei componenti del nucleo familiare. 

Con la manovra di bilancio questo ulteriore bonus viene riconosciuto fino a marzo 2024. Sarà Arera, l’Autorità per l’energia, a quantificarlo in base ai consumi energetici attesi per gli ultimi tre mesi del 2023 e a scalarlo in automatico sulle bollette successive.

LEGGI ANCHE  Assunzione di donne e giovani: sgravio del 50% sui contributi

Approfondisci le informazioni sul Bonus Bollette e scopri tutte le novità visitando la sezione dedicata sul nostro sito, clicca qui

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.