Bonus acquisto auto per disabili 2024: la guida completa

Scopri tutte le agevolazioni fiscali e i requisiti per accedere ai bonus auto per disabili 2024, inclusi detrazione IRPEF, IVA agevolata, esenzioni dal bollo e dall'imposta di trascrizione.

Il 2024 porta con sé importanti agevolazioni per i disabili che desiderano acquistare un’auto. Questi bonus sono pensati per alleviare i costi legati all’acquisto e alla gestione di un veicolo, offrendo supporto concreto alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Vediamo nel dettaglio come funzionano questi incentivi, chi può beneficiarne e quali sono i requisiti per accedervi.

Cosa sono i Bonus acquisto auto per disabili 2024

I bonus acquisto auto per disabili sono agevolazioni fiscali destinate a persone con disabilità, inclusi coloro che beneficiano delle disposizioni della Legge 104 del 1992. Questi bonus sono utilizzabili esclusivamente se i veicoli sono impiegati a favore delle persone con disabilità, che siano non vedenti, sordi, affetti da disabilità psichica o mentale con indennità di accompagnamento, con gravi limitazioni della deambulazione o con ridotte capacità motorie.

Tipologie di Bonus disponibili

1. Detrazione IRPEF del 19%

Una delle agevolazioni più significative è la detrazione IRPEF pari al 19% della spesa sostenuta per l’acquisto di un veicolo, fino a un massimo di 18.075,99 euro. Questa detrazione si applica anche alle spese di riparazione entro quattro anni dall’acquisto, escludendo i costi di manutenzione ordinaria e di esercizio.

Per maggiori dettagli visita questa pagina dell’Agenzia delle Entrate.

2. Bonus IVA al 4%

Per l’acquisto di auto destinate ai disabili, l’IVA è ridotta al 4%, applicabile sia a veicoli nuovi che usati. Questo bonus è disponibile per auto con motori a benzina o ibridi fino a 2000 cc, diesel o ibridi fino a 2800 cc, o elettrici con potenza fino a 150 kW. L’agevolazione include anche optional acquistati contestualmente e adattamenti necessari per l’utilizzo del veicolo.

LEGGI ANCHE  Bonus famiglie con Isee inferiore a 15.000 euro: Carta Dedicata a te da 460 Euro in arrivo nel 2024

3. Esenzione Bollo Auto

I disabili o i loro familiari fiscalmente a carico possono richiedere l’esenzione dal pagamento del bollo auto. Questa esenzione è valida per veicoli con cilindrata fino a 2000 cc per motori a benzina o ibridi e fino a 2800 cc per motori diesel o ibridi, e per motori elettrici fino a 150 kW. L’esenzione si richiede presso l’ufficio tributi della Regione di residenza o, in alcuni casi, all’ACI.

Per maggiori informazioni visita questa pagina dell’ACI.

4. Esenzione Imposta di Trascrizione

I veicoli destinati ai disabili sono esentati dal pagamento dell’imposta di trascrizione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) per la registrazione dei passaggi di proprietà. Questa esenzione si applica anche se il veicolo è intestato a un familiare del disabile, purché sia fiscalmente a carico del beneficiario.

Per maggiori dettagli visita questa pagina dell’Agenzia delle Entrate.

Quanto si risparmia

Utilizzando i bonus disponibili, si può risparmiare circa il 30% sul totale dell’acquisto e della gestione di un veicolo. Ad esempio, su un’auto del valore di 35.000 euro, il risparmio può arrivare fino a 10.000 euro grazie alla riduzione dell’IVA, alle detrazioni IRPEF, e alle esenzioni dal bollo e dall’imposta di trascrizione.

Come richiedere i Bonus

Per accedere a queste agevolazioni, è necessario presentare la domanda seguendo le procedure specifiche per ciascun bonus. La detrazione IRPEF si richiede tramite la dichiarazione dei redditi, mentre l’IVA agevolata viene applicata direttamente al momento dell’acquisto del veicolo. L’esenzione dal bollo auto e dall’imposta di trascrizione richiede la presentazione di apposita documentazione presso gli uffici competenti.

Conclusioni

I bonus acquisto auto per disabili del 2024 rappresentano un’opportunità significativa per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità, rendendo più accessibile l’acquisto e la manutenzione di un veicolo. È importante informarsi adeguatamente e seguire le procedure corrette per beneficiare di questi aiuti.

LEGGI ANCHE  Guida alla Carta Blu Trenitalia per persone con disabilità

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata a bonus e incentivi sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore