Esonero contributivo per autonomi 2021: verifica requisiti e esiti sul cassetto previdenziale

Scopri come verificare i requisiti e gli esiti dell'esonero contributivo 2021 per autonomi nel cassetto previdenziale.

La legge di bilancio 2021, nello specifico l’art. 1, commi da 20 a 22-bis, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, ha introdotto una misura di esonero parziale dei contributi previdenziali per specifiche categorie di lavoratori autonomi e professionisti in risposta alle difficoltà economiche generate dalla pandemia di COVID-19.

Questo intervento si è rivolto agli autonomi per l’anno 2021, sottoponendo i beneficiari ad una scrupolosa verifica dei requisiti per assicurare un corretto accesso all’agevolazione. La circolare INPS n. 124 del 6 agosto 2021 dettaglia la procedura da seguire e i criteri necessari per l’ammissione a tale esonero.

Procedure di controllo e comunicazione degli esiti

Per garantire la correttezza delle domande, l’INPS ha effettuato un’accurata verifica dei requisiti attraverso due differenti fasi. La prima ha avuto luogo nell’anno 2021, focalizzandosi principalmente sull’assenza di contratti impiegatizi subordinati e sulla mancata percezione di pensioni da parte dei richiedenti. A seguito di tali controlli, gli esiti sono stati trasferiti direttamente nel Cassetto previdenziale dei beneficiari.

Ulteriori analisi sui requisiti e nuovi controlli sono stati attuati successivamente, con gli esiti di queste verifiche aggiornati nello stesso ambiente online. In caso di incongruenze, l’INPS ha indicato che eventuali somme già erogate in eccesso dovessero essere restituite, applicando le procedure descritte nel Messaggio n. 3974 del 15 novembre 2021, nonché eventuali sanzioni civili segnalate nella circolare n. 124/2021.

Opzioni di riesame in caso di controversie

Qualora l’esonero contributivo fosse parzialmente o totalmente negato in seguito ai controlli, l’INPS ha previsto la possibilità per i richiedenti di presentare una domanda di riesame. Tale opzione è esplicitata nel Messaggio n. 803 del 17 febbraio 2022, e la relativa documentazione può essere inoltrata attraverso un’apposita sezione denominata “Riesame” presente nel Cassetto previdenziale.

LEGGI ANCHE  Bonus colonnine domestiche 2024: via alle prenotazioni per l'incentivo alla mobilità elettrica

Risorse utili

Questo articolo ha lo scopo di fornire una panoramica chiara e dettagliata dell’esonero contributivo per lavoratori autonomi relativo all’anno 2021, inclusi requisiti di accesso, procedure di verifica e risorse disponibili per eventuali chiarimenti e riesami.

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata a bonus e incentivi sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore