Bonus Befana 2025: dettagli, requisiti e come richiederlo

Scopri tutto sul Bonus Befana del 2025: chi ne beneficia, quali sono i requisiti e come ottenere i 100 euro extra nella tua busta paga di gennaio.

Nella prima busta paga del 2025, un vento di novità soffierà per alcune famiglie italiane. Il cosiddetto “bonus Befana“, un importo aggiuntivo di 100 euro, sarà erogato a lavoratrici e lavoratori dipendenti. Ma di cosa si tratta esattamente e chi ne beneficerà?

La svolta del 2025

Il viceministro all’Economia e alle Finanze, Maurizio Leo, ha rivelato i dettagli di questa nuova misura durante una conferenza stampa tenutasi il 30 aprile 2024. Il bonus, legato al tredicesimo decreto di attuazione della riforma fiscale su IRPEF e IRES, rappresenta un primo passo verso la detassazione delle tredicesime.

Limiti e destinatari

Il bonus Befana sarà destinato alle famiglie monoreddito o monogenitoriali con un reddito complessivo fino a 28.000 euro. Questo importo extra sarà erogato a gennaio 2025, portando un po’ di sollievo finanziario in un periodo tradizionalmente teso.

Requisiti e verifiche

Per essere idoneo al beneficio, il richiedente deve soddisfare i seguenti criteri:

  • Avere un reddito totale non superiore a 28.000 euro;
  • Essere sposato e non separato, con almeno un figlio a carico, oppure avere almeno un figlio a carico nel caso in cui l’altro genitore sia assente o non abbia riconosciuto il figlio. Nel caso il richiedente sia coniugato, deve essere separato o nel caso vi siano figli adottivi, affidati o affiliati del solo richiedente, questi non deve essere coniugato o, se coniugato, deve essere successivamente separato;
  • Pagare un’imposta lorda sui redditi da lavoro dipendente (escludendo pensioni e assegni equiparati) superiore al valore delle detrazioni spettanti.

La verifica verrà effettuata in base alle regole stabilite dall’articolo 12 del Testo unico delle Imposte sui Redditi.

LEGGI ANCHE  Bonus trasporti da 500 euro: rinnovo, requisiti e scadenze

Implementazione e procedure

Le modalità operative per richiedere e ottenere il bonus seguiranno probabilmente le stesse procedure previste per altri benefici fiscali. Sarà sufficiente presentare una dichiarazione al sostituto d’imposta per accedere al bonus.

Implicazioni future

Sebbene il bonus Befana porti un sollievo immediato per alcune famiglie, è importante notare che il problema della detassazione delle tredicesime rimane irrisolto per il 2024. Tuttavia, il viceministro Leo ha assicurato che questo bonus rappresenta solo il primo passo verso una soluzione più ampia e che il governo sta lavorando per trovare le risorse necessarie per affrontare la questione delle tredicesime in futuro.

Conclusione

Il bonus Befana del 2025 offre un aiuto benvenuto a molte famiglie italiane, fornendo un primo segnale di un impegno più ampio per affrontare le sfide finanziarie che ancora persistono. Resta da vedere come questa misura si inserirà in un contesto più ampio di politiche fiscali e di sostegno alle famiglie nel prossimo futuro. Visita la nostra pagina dedicata ai bonus.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore