Bonus edilizi 2024: tutte le novità e cambiamenti per il 2025

Scopri quali incentivi edilizi saranno confermati o eliminati nel 2025.

I bonus edilizi rappresentano una serie di incentivi economici essenziali per sostenere le ristrutturazioni immobiliari e migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni in Italia. Questi aiuti statali, tra cui spiccano il Superbonus 110%, l’Ecobonus e il Sismabonus, hanno lo scopo di incentivare i cittadini ad investire nell’edilizia, con un occhio attento all’ambiente e alla sicurezza. Tuttavia, non tutti i bonus edilizi sono confermati per il 2025. In questo articolo vediamo i cambiamenti.

Bonus edilizi 2024 e gli aggiornamenti per il 2025

Non tutti i bonus edilizi che sono attualmente disponibili nel corso del 2024 saranno riconfermati per il 2025: Confedilizia ha esaminato le misure che saranno ancora applicabili a fine anno e quelle che, al contrario, non lo saranno più. Ecco cosa succede per ogni bonus:

Superbonus

Nel 2025, il Superbonus sarà limitato a certe categorie di soggetti, quali i condomini e i proprietari di edifici con da 2 a 4 unità abitative, con un’aliquota al 65%. I limiti di spesa varieranno a seconda dell’intervento specifico. Ma sarà mantenuta l’aliquota al 110% per gli interventi realizzati nei Comuni colpiti da eventi sismici a partire dal 1.4.2009, nei quali è stato dichiarato lo stato di emergenza.

Bonus per l’eliminazione delle barriere architettoniche

Il bonus per l’eliminazione delle barriere architettoniche continuerà ad applicarsi un’aliquota al 75%, con limiti di spesa che differiscono in base all’intervento specifico.

Bonus casa

Nel 2025, l’aliquota per il bonus casa sarà del 36%, con un tetto massimo di spesa di 48.000 euro per unità immobiliare.

LEGGI ANCHE  Assegno unico 2024: INPS incrementa gli importi per le famiglie

Bonus mobili

L’aliquota del 50%, con un limite di spesa di 5.000 euro, non sarà disponibile nell’anno successivo.

Ecobonus

Per il 2025, l’aliquota sarà fissata al 36%, con un massimale di 48.000 euro per unità abitativa.

Sismabonus

La situazione sarà paragonabile per il Sismabonus: sarà applicata un’aliquota del 36%, con un tetto di spesa di 48.000 euro per unità immobiliare.

Eco-sismabonus combinati sulle parti comuni degli edifici

Attualmente è prevista un’aliquota che varia dall’80% all’85%, con un limite di spesa di 136.000 euro per unità immobiliare. Questa misura non è al momento considerata per il 2025.

Bonus verde

Anche il bonus verde non sarà più disponibile, con un’aliquota che per il 2024 è fissata al 36% e un tetto di spesa di 5.000 euro per unità abitativa.

Ulteriori informazioni e aggiornamenti

Per restare sempre al passo con le ultime novità e ricevere aggiornamenti completi sui bonus edilizi, consigliamo di seguire attentamente la sezione News di Circuito Lavoro e la specifica sezione Bonus. Queste aree sono costantemente aggiornate con le ultime informazioni legislative, consigli pratici e dettagli sugli incentivi disponibili. 

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore