Bonus mamme lavoratrici 2024: a chi spetta e come richiederlo? FAQ

Guida completa al bonus mamme lavoratrici: requisiti, importi e tempistiche per ottenere l'esenzione contributiva.

Nel contesto dell’attuale panorama lavorativo, dove l’equilibrio tra vita familiare e professionale è sempre più al centro delle discussioni, il bonus mamme rappresenta un importante sostegno per le lavoratrici con responsabilità familiari.

Attraverso esenzioni contributive, questo beneficio mira ad agevolare le mamme dipendenti con almeno tre figli, di cui almeno uno minorenne, o con due figli, di cui il più piccolo ha meno di 10 anni.

Nel presente articolo, esploreremo chi ha diritto a questo bonus, in cosa consiste, e forniremo dettagli pratici su come richiederlo. Un’opportunità che si prospetta come un valido supporto per le donne che, oltre agli impegni professionali, affrontano con dedizione il compito di essere madri.

Chi può beneficiare del Bonus Mamme?

Le lavoratrici dipendenti con almeno tre figli, di cui almeno uno minorenne, e quelle con due figli, di cui il più piccolo ha meno di 10 anni, possono richiedere il Bonus Mamme quest’anno.

In cosa consiste il Bonus?

Il Bonus Mamme consiste nell’esonero del 100% della contribuzione previdenziale a loro carico, pari al 9,19% della retribuzione, fino a un massimo di 3.000 euro. L’Inps ha specificato che questo beneficio può arrivare fino a 250 euro al mese (141 euro netti al massimo in busta paga).

Quali settori sono coinvolti?

Il Bonus è destinato alle lavoratrici dipendenti del pubblico e del privato, incluso il settore agricolo con contratto a tempo indeterminato, anche part-time, escludendo il lavoro domestico.

LEGGI ANCHE  Bonus Bollette 2024: la guida per verificare i dati INPS

Chi è escluso?

Le lavoratrici con contratto a tempo determinato sono escluse, ma hanno diritto al Bonus coloro con contratto di somministrazione o in apprendistato. Le lavoratrici autonome dovranno pagare interamente la loro contribuzione. Se un contratto a termine viene convertito a tempo indeterminato, il Bonus verrà attivato in quel momento.

C’è un limite di reddito?

Non vi è un limite di reddito per ottenere il beneficio, ma c’è un limite all’importo di contribuzione esonerato, fissato a 3.000 euro all’anno, crescente al crescere della retribuzione in percentuale dello stipendio.

Il Bonus nel 2025 e nel 2026

Le madri di tre figli con il più piccolo sotto i 18 anni avranno diritto al Bonus anche nel 2025 e nel 2026 fino al compimento della maggiore età del terzo figlio.

I numeri

Secondo i calcoli dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio (UPB), le lavoratrici non pagheranno contributi fino a circa 32.600 euro di retribuzione lorda. Oltre tale soglia, agisce il massimale, con contributi dovuti pari a quelli risultanti dall’applicazione dell’aliquota contributiva al reddito eccedente. A 65.000 euro, l’aliquota contributiva effettiva è la metà di quella legale.

Come fare richiesta?

Le lavoratrici che hanno diritto all’esonero possono comunicare la loro intenzione al datore di lavoro o direttamente all’Inps, fornendo i codici fiscali dei figli.

Quando scatta il beneficio?

Il beneficio spetta dal primo gennaio, indipendentemente dal momento in cui si comunica al datore di lavoro o all’Inps, purché siano presenti i requisiti. Se il secondo figlio nasce durante l’anno, il beneficio sarà attivato al momento della sua nascita.

Quando si interrompe?

Il beneficio cessa quando il secondo figlio compie 10 anni nel caso di due figli e quando l’ultimo compie 18 anni nel caso di tre o più figli.

LEGGI ANCHE  Nuovo bonus trasporti 2024: cosa cambia e come ottenerlo

Per avere aggiornamenti sulle ultime novità riguardanti il lavoro, i concorsi, i bonus, e molto altro, iscriviti al canale WhatsApp di Circuito Lavoro. 

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.