Congedo parentale 2024: guida completa alla nuova indennità INPS all’80%

Scopri tutto ciò che devi sapere sul congedo parentale nel 2024, inclusi i requisiti, le modalità di richiesta e le istruzioni INPS per ottenere l'indennità all'80%.

Il 2024 porta con sé importanti cambiamenti per quanto riguarda il congedo parentale e le relative indennità. La Legge di Bilancio ha recentemente introdotto una significativa modifica, aggiungendo un secondo mese retribuito all’80% per i genitori che ne fanno richiesta. Questa innovazione si aggiunge all’aumento dell’indennità già previsto lo scorso anno, portando la retribuzione al 80% per un mese aggiuntivo.

Dettagli della Circolare INPS

In risposta a queste modifiche legislative, l’INPS ha pubblicato la circolare n. 57 il 18 aprile, che fornisce dettagliate istruzioni per la fruizione del congedo parentale nel corso del 2024. Queste indicazioni sono cruciali per i genitori che intendono beneficiare delle nuove disposizioni.

Chi è eligibile?

Per richiedere il congedo parentale con l’indennità all’80%, i genitori devono soddisfare determinati requisiti. La domanda può essere presentata sia dalla madre che dal padre, alternativamente, entro sei anni dalla nascita del bambino o dall’ingresso in famiglia in caso di adozione o affidamento. Tuttavia, è importante che il periodo di congedo di maternità o paternità sia terminato dopo il 31 dicembre 2023.

Applicabilità e modalità

È fondamentale notare che l’incremento dell’indennità riguarda esclusivamente i lavoratori dipendenti. Le altre categorie di lavoratori non sono incluse in questa disposizione. Inoltre, la nuova normativa si applica a tutte le modalità di fruizione del congedo parentale, che sia esso intero, frazionato a mesi, a giorni o in modalità oraria.

Come fare domanda

Per richiedere il congedo parentale con l’indennità all’80%, è necessario inviare una domanda all’INPS. Questo può essere fatto online utilizzando il servizio dedicato, oppure tramite enti di patronato e intermediari abilitati. È possibile anche fare richiesta tramite il contact center dell’INPS.

LEGGI ANCHE  Guida completa a Resto al SUD 2.0 per il 2024

Esposizione dei dati

Infine, per quanto riguarda l’esposizione dei dati relativi al congedo parentale nella sezione “PosContributiva” del flusso Uniemens, l’INPS ha fornito specifiche istruzioni. Sarà necessario utilizzare i nuovi codici evento “PG2” e “PG3”, che indicano i periodi di congedo parentale indennizzati in misura del 60% della retribuzione (o dell’80% per il solo anno 2024), fino al sesto anno di vita del bambino.

Per ulteriori dettagli e istruzioni specifiche, si consiglia di consultare il testo integrale della circolare INPS n. 57/2024. Per saperne di più e rimanere aggiornato, visita la pagina dedicata ai bonus famiglia: clicca qui.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore