Incentivi occupazione nel lavoro autonomo 2024: novità dal Dl ‘Coesione’

Scopri i nuovi incentivi e le misure a favore dell'occupazione autonoma previste dal decreto legge "Coesione" del governo Meloni.

Il decreto legge “Coesione”, recentemente approvato dal governo di Giorgia Meloni, porta con sé importanti misure a sostegno dell’occupazione nel settore del lavoro autonomo. Scopriamo quali sono i bonus previsti e a chi sono rivolti.

Il decreto legge “Coesione” del governo Meloni, approvato il 30 aprile 2024, contiene disposizioni volte a sostenere l’occupazione, compreso il settore del lavoro autonomo. Tra le misure previste, spiccano due incentivi significativi: l’auto-impiego per i lavoratori autonomi delle regioni del Centro e del Nord Italia e la misura Investire al Sud, Resto al Sud 2.0.

Le due misure, sebbene differenziate, condividono la stessa platea di contribuenti interessati. Scopriamo, quindi, i dettagli di queste iniziative, chi può beneficiarne e le novità previste per il 2024.

Misure a sostegno dell’occupazione nel lavoro autonomo: il quadro normativo

L’articolo 16 del decreto legge “Coesione” definisce le azioni a sostegno dell’avvio di attività imprenditoriali e libero-professionali, nell’ambito della strategia nazionale delle politiche attive del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Tali azioni sono finanziate attraverso il Programma nazionale Giovani, donne e lavoro e le risorse della Misura 5 del Pnrr.

Le due misure in arrivo: auto-impiego e investire al sud

Le due formule di incentivo per i lavoratori autonomi sono:

  • Auto-impiego nelle regioni del Centro e del Nord Italia
  • Investire al Sud (Resto al Sud 2.0)

Chi può richiedere gli aiuti?

I beneficiari delle misure di bonus per l’occupazione autonomo sono:

  • Giovani fino a 35 anni
  • Disoccupati da almeno un anno
  • Soggetti in condizioni di marginalità, vulnerabilità sociale e discriminazione
  • Donne inoccupate, disoccupate e inattive
  • Disoccupati beneficiari delle misure del programma Gol
LEGGI ANCHE  Assegno Unico maggiorato per genitori vedovi: regolamentazione e dettagli

Azioni finanziate dal Governo per l’occupazione

Gli articoli 17 e 18 del decreto legge “Coesione” definiscono le azioni finanziate per entrambe le misure, tra cui servizi di formazione, accompagnamento alla progettazione preliminare e incentivi per l’avvio delle attività.

Le nuove disposizioni rappresentano un’opportunità significativa per sostenere il lavoro autonomo e favorire l’inclusione attiva nel mercato del lavoro.

Per maggiori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata a bonus e incentivi sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore