Contributi per mutui e finanziamenti per commercialisti: al via le domande

Scopri i requisiti, la procedura di domanda online e i benefici di questa iniziativa che allevia il peso finanziario per i professionisti.

Iniziativa cassa Dottori Commercialisti: supporto finanziario

Una nuova occasione si apre per i commercialisti che hanno necessità di supporto finanziario: la Cassa Dottori Commercialisti ha lanciato un’iniziativa che prevede la concessione di contributi per la copertura degli interessi passivi derivanti da mutui o finanziamenti. Da dal 4 aprile è possibile inviare le domande per accedere a contributi fino a 1.000 euro.

Come funziona il contributo: requisiti e procedure

Questo programma si indirizza a tutti gli iscritti alla Cassa Dottori Commercialisti che hanno affrontato spese per interessi passivi nel corso del 2023 a causa di mutui o finanziamenti, sia di natura professionale sia personale/familiare. Il fondo destinato per questa agevolazione è di 1,5 milioni di euro.

  • Beneficiari: Tutti i commercialisti iscritti alla Cassa.
  • Requisiti di ammissione: Reddito imponibile del nucleo familiare dell’anno precedente (2022) inferiore a specifici limiti.
  • Contributo: Copertura del 100% degli interessi passivi fino a un massimo di 1.000 euro.
  • Documentazione necessaria: Attestazioni dell’istituto di credito o della società di finanziamento sugli interessi passivi sostenuti nel 2023.

Per le famiglie con figli disabili o affetti da malattie invalidanti, sono previsti limiti redditali aumentati. La ripartizione dei contributi tiene conto anche delle situazioni di mutui o finanziamenti cointestati o sottoscritti da società, dove la quota di interesse del singolo socio viene valutata individualmente.

Procedura di domanda e erogazione del contributo

La procedura per fare domanda è interamente online attraverso il servizio CSF disponibile sul sito della Cassa Dottori Commercialisti. Le domande possono essere inviate fino all’esaurimento delle risorse disponibili o entro e non oltre il 31 gennaio 2025. Il contributo verrà erogato con un unico bonifico bancario.

LEGGI ANCHE  Assegni al Nucleo Familiare (ANF) 2024/25: nuovi limiti di reddito e categorie beneficiarie

Perché approfittare di questa iniziativa?

Questo contributo rappresenta un’importante opportunità per i commercialisti di alleggerire il peso degli oneri finanziari legati a mutui e prestiti, contribuendo in maniera significativa alla gestione delle spese personali e professionali. L’iniziativa riflette l’impegno della Cassa Dottori Commercialisti nel sostenere l’attività e il benessere dei propri iscritti.

Per ulteriori dettagli sull’iniziativa e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata a bonus e incentivi sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore